Le Rubriche di PiacenzaSera.it - UniCatt

Giornata del Dono, in Cattolica ospite don Luigi Ciotti

“Cominciate col fare il necessario, poi ciò che è possibile e all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile”: richiama le parole di San Francesco d’Assisi la Giornata del dono che prenderà vita in Cattolica a Piacenza nella mattina del prossimo 4 ottobre, su iniziativa di tutte le facoltà del campus piacentino.

Una giornata che nasce per stimolare negli studenti dell’Università Cattolica della sede di Piacenza e in tutta la comunità universitaria una riflessione continua sui valori della solidarietà e della fraternità creando un’opportunità diretta di vivere in prima persona alcune esperienze di dono (volontariato, donazione sangue, tempo).

Con la testimonianza e l’esperienza di chi già rende concreta l’esperienza del dono attraverso l’attività di volontariato, si farà luce su alcune possibili declinazioni con cui il dono può manifestarsi attraverso i 5 incontri paralleli che dalle 10.00 alle 11.30 si terranno presso le aule della piazzetta di Economia. Qui si parlerà del dono del cibo; dell’economia del dono, del sostegno alla solidarietà, della vocazione alla cooperazione e del dono della cittadinanza attiva

Ad arricchire la mattinata l’intervento di don Luigi Ciotti, Fondatore del Gruppo Abele e Presidente di Libera, che interverrà alle 11 e 30 presso l’auditorium Mazzocchi.

La mattinata piacentina dedicata al dono si concluderà con l’inaugurazione del terzo filare del frutteto della sede che nasce con l’intento di simboleggiare tutte le Facoltà dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza attraverso gli alberi da frutto, emblema di solide radici e di sapidi frutti, come il sapere.

La giornata promossa dall’Università Cattolica in collaborazione con SVEP Centro Servizi per il volontariato di Piacenza, è ufficialmente inserita nelle iniziative del #DonoDay2019, un giorno dedicato a chi fa del dono una pratica quotidiana promosso per il quinto anno consecutivo dall’Istituto Italiano della Donazione (IID) per valorizzare l’Italia del bene, per costruire la mappa dell’Italia che dona, un Paese capace di reagire alle difficoltà mettendo al centro la bellezza del dono in tutti i suoi aspetti e di portare avanti la riflessione sull’importanza della buona donazione. Una mappa in cui appare da quest’anno anche la città di Piacenza.

Di seguito il programma dettagliato delle sessioni parallele h.10 -11 e 30

Aula H

Il dono del cibo a cura della Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali

Riflessione: Marco Lucchini, Banco Alimentare

Testimonianza: rappresentanti di Emporio solidale

 

Aula E

Il sostegno alla solidarietà a cura della Facoltà di Economia e Giurisprudenza

Riflessione: Marco Morganti, Responsabile Direzione

Impact Intesa Sanpaolo

Testimonianza: rappresentante di Emergency

 

Aula I

L’economia del dono a cura della Facoltà di Economia e Giurisprudenza

Riflessione: Daniel Lumera, scrittore e docente

Testimonianza: Associazioni del dono

(Avis, Aido Admo, Apl) e Spazio Tesla

 

Aula F

Il dono della cittadinanza attiva a cura della Facoltà di Scienze della formazione

Riflessione: Elena Colombetti, Università Cattolica del Sacro Cuore

Testimonianza: cittadini stranieri impegnati nel volontariato

 

Aula G

La vocazione alla cooperazione a cura della Facoltà di Economia e Giurisprudenza

Riflessione: Anna Gianfreda, Università Cattolica del Sacro Cuore

Testimonianza: padre Filippo Ivardi, Nigrizia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.