Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Rotary

Il Rotary Fiorenzuola tra i sostenitori del progetto tennis in carrozzina foto

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

IL BLOG

Il Rotary Fiorenzuola tra i sostenitori del progetto tennis in carrozzina

Domenica 8 settembre si è svolta la finale del torneo di tennis in carrozzina “Città di Cremona”, sui campi della società Canottieri Baldesio. Il progetto ha visto il sostegno di oltre quaranta club Rotary del Distretto 2050, tra cui quello Fiorenzuola d’Arda.

Il tennis in carrozzina, come sport, debuttò nel 1976 negli Stati Uniti e da allora ebbe un grande sviluppo. In Italia i primi Campionati nazionali risalgono al 1990 e, attualmente, il nostro Paese è quello che, a livello europeo, organizza più tornei internazionali.

Il torneo “Città di Cremona” si è svolto dal 5 all’8 settembre e ha rappresentato il momento culminante di un percorso ben più articolato e impegnativo, sia da parte della squadra cremonese (recentemente classificatasi tra le prime 4 nel campionato italiano) sia da parte degli organizzatori. La competizione, quest’anno, ha visto, come novità, la partecipazione delle atlete. Inoltre, da evidenziare è stata l’iscrizione di giocatori provenienti da diversi Paesi, oltre all’Italia, come Austria, Germania, Svizzera, Romania, Spagna, Inghilterra, Francia, Brasile, Giappone e Marocco.

Il torneo ha contato in totale trentadue giocatori e dodici giocatrici. La Canottieri Baldesio è scesa in campo con cinque atleti tra cui, unica donna, Chiara Pedroni, campionessa italiana di danza in carrozzina 2018 e da poco avvicinatasi al tennis in carrozzina.

Data la sua rilevanza quale progetto sociale, il torneo ha avuto il sostegno di oltre quaranta Rotary club del Distretto 2050 e della Commissione “Disabilità nello sport e nella scuola del Panathlon International Area 2 Lombardia.

Tra gli eventi collaterali al torneo, ci sono state: una mostra fotografica dal titolo  “A come atleti” sugli sport paraolimpici, la presentazione del libro “Secondo tempo” di Federico Gaudenzi con testimonianze di persone ricoverate presso l’Unità Spinale di Villanova d’Arda e il progetto “Cronisti di Classe” con i ragazzi della Media Virgilio che hanno partecipato al torneo in qualità di giornalisti. La vittoria del torneo femminile è andata alla giapponese Funamizu e quella del torneo maschile al francese Menguy.

Il progetto ha visto una grande partecipazione e ha raggiunto sicuramente l’obiettivo di sensibilizzare su un mondo, quello della disabilità, ancora abbastanza oscuro ai più e considerato precluso rispetto a certe esperienze.

A tal proposito, il Presidente del Rotary Fiorenzuola d’Arda, Francesco Timpano, presente alla finale e alla premiazione, ha dichiarato che il sostegno a questa iniziativa è nato da un progetto condiviso da tutto il Distretto Rotary e ha mirato ad attivare una campagna di sensibilizzazione in primis tra i giovani delle scuole che non devono vivere la disabilità come un mondo altro ma come una parte integrante della società in tutte le sue sfaccettature.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.