In una settimana 46 multe per uso del cellulare alla guida e 26 per le cinture

Il Network Europeo delle Polizie Stradali “Tispol” aveva programmato nel periodo dal 16 al 22 settembre 2019 l’effettuazione della campagna europea congiunta finalizzata all’accertamento delle violazioni per l’utilizzo del telefono durante la guida.

Nel corso dei servizi effettuati dal personale di Piacenza sono stati controllati 227 conducenti ed accertate 143 infrazioni, 46 delle quale proprio per l’utilizzo di telefono cellulare durante la guida e 26 per il mancato uso delle cinture di sicurezza.

Nella serata di sabato, inoltre, nel centro abitato di Piacenza ed a Fiorenzuola d’Arda sono stati eseguiti controlli mirati finalizzati al contrasto della guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Il servizio, che ha visto coinvolti Polizia Stradale, Croce Rossa, il medico della Polizia di Stato più altro personale sanitario, ha permesso di accertare 9 infrazioni, di cui 4 per guida in stato di ebbrezza, con il contestuale ritiro della patente, ed una per guida senza patente, poichè mai conseguita.

L’attività svolta – spiegano dalla Polizia Stradale – si inserisce nell’ambito dei servizi mirati al controllo e per il contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcoolica o di alterazione dopo aver assunto sostanze stupefacenti o psicotrope. Al via anche la campagna congiunta di sicurezza stradale “Edward” (A European Day Without a Road Death), iniziativa, svolta con il supporto della Commissione Europea nel quadro della settimana europea della mobilità, con lo scopo di ottenere, a livello europeo, una giornata, quella del 26 settembre 2019, a zero vittime sulle strade.

In occasione di giornata la Polizia Stradale predisporrà sull’intero territorio nazionale mirati servizi volti alla riduzione delle principali cause di incidentalità, individuabili nella elevata velocità, nel mancato utilizzo dei dispositivi di sicurezza, dei sistemi di ritenuta per bambini e del casco protettivo e nell’uso di telefoni cellulari alla guida (principale fonte di distrazione). L’iniziativa si accompagnerà allo svolgimento in parallelo di iniziative di prevenzione e sensibilizzazione rivolte alla collettività ed in particolare agli studenti degli istituti secondari di secondo grado.

La campagna è compiutamente illustrata alla pagina web: https://projectedward.eu/. Tutti coloro che vorranno sostenere la campagna sono invitati a visitare la predetta pagina web ed a fare click sul tasto “pledge” (trad. “impegno”), tramite il quale, ciascun utente della strada, inserendo la propria email ed il proprio nome, sottoscriverà formale impegno a rispettare le regole del codice stradale nell’ottica della riduzione dell’incidentalità su tutte le strade europee.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.