Mondiale Motonautica F350, Massimiliano Cremona è pronto “Buone sensazioni”

Più informazioni su

Sabato 7 e domenica 8 settembre a Jedovnice, In Repubblica Ceca, è in programma la prova unica del Mondiale di Motonautica F350.

Dopo aver saltato per impegni personali la scorsa edizione, Massimiliano Cremona, dell’Associazione Motonautica San Nazzaro, è pronto a sfidare il campione uscente Claudio Fanzini, fresco di titolo Mondiale nella categoria F250. Tra i piacentini in gara c’è anche il neo campione europeo della F125 Marco Malaspina. Infine nella due giorni sfreccerà anche lo scafo di Luca Finotti, impegnato nell’ultima prova del Mondiale F125, mentre nella F500 dovrebbe essere presente Giuseppe Rossi – ancora in forse la sua partecipazione – produttore dei motori GRM.

“Ci siamo preparati bene quindi ho buone sensazioni per questo Mondiale – spiega Massimiliano Cremona-. Abbiamo lavorato su diversi dettagli, sopratutto su come migliorare alla partenza e sul nuovo motore che nei test ha dato segnali positivi. Poi vedremo in acqua cosa accadrà, ma sicuramente mi aspetto una bella sfida visto il grande valore dei piloti in gara”.

Sugli obiettivi Cremona preferisce non sbilanciarsi: “Io preferisco vivere a weekend – commenta -. Mi spiego, mi piace partire sapendo di avere delle possibilità di piazzamento, ma è difficile fare dei pronostici quando ci si gioca tutto in un fine settimana perché serve anche molta fortuna. Noi comunque partiamo consapevoli di esserci preparati bene e cercheremo di dire la nostra facendo tutto il possibile per ottenere il miglior risultato possibile”.

Non sarà invece al via della F350 Alex Cremona, vittima dello spaventoso incidente avvenuto durante il GP Motonautico del Po. Il campione piacentino sta recuperando e si dice “molto amareggiato per non essere presente alla prestigiosa manifestazione.

“Al Mondiale della 350 tengo molto – continua -, quindi sono dispiaciuto. Comunque prima o poi riuscirò a realizzare il mio sogno. Purtroppo l’incidente di due mesi fa, mi ha messo fuori uso, e ha interrotto il percorso di preparazione che stavo facendo per questa gara”. “Fortunatamente – fa sapere – ora sto bene. Il recupero è ancora lungo ma sta procedendo senza intoppi. Nelle prossime settimane avrò delle nuove visite di controllo che spero possano darmi buone notizie e nuova energia per proseguire questo percorso. Un cammino lungo e tosto soprattutto a livello mentale. Fino ad ora i progressi sono stati positivi, il braccio è guarito bene e non ho particolari dolori. Ora attendiamo il riscontro di come si stanno sistemando le vertebre”.

“Per questo mondiale farò da casa il tifo per mio fratello – conclude – Si è allenato molto in questo ultimo periodo e credo che sia pronto per lottare con Fanzini. Sicuramente Claudio parte favorito, ma le gare finiscono all’ultima bandiera a scacchi: quindi Forza Max!” (nota stampa)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.