Nuove palestre all’ex laboratorio Pontieri “Fine lavori nella primavera del 2020” foto

Un sopralluogo per verificare lo stato dei lavori della costruzione delle nuove palestre nell’area ex demaniale nota come “Ex laboratorio Pontieri”.

Sopralluogo al cantiere nuove palestre all'ex laboratorio pontieri

Lo ha realizzato nella mattinata del 17 settembre Patrizia Barbieri, presidente della Provincia di Piacenza, accompagnata dal consigliere delegato Sergio Bursi: sul cantiere, per aggiornare su tempistiche e dettagli tecnici dell’intervento, Stefano Pozzoli, dirigente del dirigente del Servizio “Edilizia scolastica e programmazione lavori pubblici” della Provincia e Luca Cortellari, direttore tecnico della ditta capogruppo ATI appaltatrice (Edilstrade Building s.r.l.).

“Mi pare di poter dire che si sta realizzando una struttura molto bella – ha commentato Barbieri -, dove ci sarà la possibilità di avere un’ambiente dedicato allo sport e che dia risposte tanto alle scuole quanto alle associazioni sportive che potranno sfruttare la struttura in orari extra scolastici. Da mettere in evidenza l’inserimento vicino ad una cornice prestigiosa come quella di Palazzo Farnese, di cui si potrà godere la vista mentre si fa attività sportiva, grazie ad una serie di accorgimenti nella progettazione”.

Sopralluogo al cantiere nuove palestre all'ex laboratorio pontieri

“Si tratta di un intervento che dà delle risposte a quelle che sono le esigenze delle scuole in tema di spazi sportivi  – ha continuato -. Contiamo, sia come Provincia che come Comune di Piacenza, di darne sempre più in futuro. A tal proposito, nei prossimi giorni andremo a sottoscrivere la collaborazione con il Politecnico al fine di redigere il “master plan” per far sì che si valuti che il Laboratorio Pontieri possa essere destinato a campus scolastico, con implementazione di impianti sportivi. Tutto ciò potrebbe far diventare questa struttura un tutt’uno con il Daturi, che è già di per sé una palestra a cielo aperto”.

A livello di tempistiche, Barbieri ha fatto sapere che “per la primavera del 2020 dovrebbe esserci la fine dei lavori”. “In teoria – ha specificato – il termine doveva essere la fine dell’anno, ma ci sono state soluzioni tecniche diverse da studiare; soprattutto una delle imprese della cordata responsabile per la costruzione ha subìto un fallimento e questo ha determinato un piccolo rallentamento, che non sta comunque pregiudicando l’andamento dei lavori”.

Un progetto da 4 milioni complessivi, che, come poi spiegato dall’ingegnere Stefano Pozzoli, “prevede la realizzazione di due nuove palestre collegate da un corpo centrale di servizio ospitante gli spogliatoi, i servizi igienici e i locali tecnici”. “Da apprezzare – ha aggiunto – la qualità costruttiva delle strutture portanti, dove prevale l’elemento del legno. Oltre che delle ampie vetrate che conferiranno grande luminosità all’edificio”.

Sopralluogo al cantiere nuove palestre all'ex laboratorio pontieri

Come ha illustrato infine l’ingegnere Cortellari, “entro la fine del mesi di settembre saranno collocate anche la coperture delle palestre”.

Il percorso di valorizzazione del comparto – ha spiegato ancora Patrizia Barbieri -, è iniziato nel dicembre 2014 con la cessione dell’area da parte del Ministero della Difesa all’Agenzia del Demanio. In seguito, grazie all’accordo di valorizzazione stipulato tra l’Agenzia del Demanio. In seguito, grazie allo specifico accordo di valorizzazione stipulato tra l’Agenzia del Demanio, il Mibact ( Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) e la Provincia, è stato avviato un progetto finalizzato alla riqualificazione dell’area che, nel rispetto delle competenze istituzionali della Provincia, sta portando alla realizzazione di due nuovi edifici da destinare a palestre per gli studenti, utilizzabili anche in orario extrascolastico.

Nelle prossime settimane sono previsti sopralluoghi anche a Fiorenzuola, Castel San Giovanni e al Liceo classico “Melchiorre Gioia”.

Sopralluogo al cantiere nuove palestre all'ex laboratorio pontieri

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.