“Perizia psichiatrica per Sebastiani, ha ucciso per ossessione affettiva”

Un lungo interrogatorio di garanzia iniziato alle 10 e durato oltre tre ore per Massimo Sebastiani, nella mattinata del 10 settembre, all’interno del carcere delle Novate di Piacenza

Mauro Pontini

Di fronte a lui – affiancato dal legale Mauro Pontini – il giudice per le indagini preliminari Luca Milani e il pubblico ministero Ornella Chicca. I magistrati e l’avvocato sono usciti dopo le 14, quest’ultimo ha rilasciato alcune dichiarazioni ai giornalisti delle testate locali e nazionali. Il legale ha annunciato la richiesta di una perizia psichiatrica per il suo assistito già in sede di indagini preliminari.

“Ha confermato tutto quello che aveva già detto sabato notte in caserma – ha detto ai cronisti Pontini – aveva già confessato il delitto davanti al Pubblico Ministero”.

Sebastiani ha ucciso Elisa Pomarelli per “ossessione affettiva e malessere psicologico come sta scritto nell’ordinanza del pubblico ministero” – ha aggiunto. “Fra i due non ci sono mai stati episodi di violenza prima e non c’era una relazione sentimentale”.

Confermata la morte della giovane per soffocamento causato da Sebastiani, mentre non ci sarebbe stata una lite a precedere il femminicidio. L’uomo nei giorni successivi al delitto – ha spiegato Pontini – ha vegliato il corpo della giovane 28enne morta “per due notti nel bosco”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.