Quantcast

Una raccolta alimentare per aiutare chi è in difficoltà, torna a Piacenza “Da dono nasce dono”

La Caritas Diocesana di Piacenza-Bobbio, l’Associazione La Ricerca e Piacenza Solidale propongono per il nono anno la raccolta alimentare “Da dono nasce dono” per rispondere alle crescenti difficoltà di singoli individui e famiglie.

Come spiegato nella conferenza stampa di presentazione dagli organizzatori Itala Orlando (La Ricerca), Giuseppe Braghi (La Giara), Mario Idda e Francesco Argirò di Caritas, “attraverso il circuito gestito da Piacenza Solidale già vengono quotidianamente raccolti generi alimentari freschi, prossimi alla scadenza, provenienti dalla grande distribuzione e indirizzati ad alcune realtà caritative attive sul territorio”.

“Tuttavia le esigenze ed i bisogni continuano ad aumentare – hanno sottolineato in coro i rappresentanti di Caritas Diocesana, Associazione La Ricerca e Piacenza Solidale -, abbiamo quindi deciso di riproporre l’iniziativa anche nel 2019 in modo da raccogliere generi alimentari secchi a lunga scadenza destinati a sostenere i servizi della Caritas Diocesana stessa, dell’Associazione La Ricerca, del Gruppo S.Vincenzo e S.Luisa, dei Gruppi di Volontariato Vincenziano, del Centro Caritas “La Giara”, dei Frati Minori di Santa Maria di Campagna”.

“Da dono nasce dono” si svolgerà sabato 28 settembre” – hanno aggiunto -: l’iniziativa è resa possibile dalla collaborazione con il Centro di Servizio per il Volontariato (Svep), con la Fondazione di Piacenza e Vigevano, e con i supermercati Conad, Auchan, Sigma, In’s, Simply e Gulliver”.

A ricevere le derrate alimentari donate dai clienti saranno i volontari della Caritas, dell’Ass. La Ricerca, del Centro Caritas “La Giara” U.P. 7-8, dei Frati Minori di Santa Maria di Campagna, i gruppi giovani e famiglie di alcune parrocchie, volontari di associazioni e movimenti. Tra i prodotti maggiormente richiesti figurano pasta, riso, scatolame, latte uht, olio, caffè, zucchero, biscotti, pannolini, omogeneizzati, detersivo per lavatrice.

“Si tratta di una iniziativa che ha riscosso successo negli ultimi anni – concludono gli organizzatori -: si spera possa incontrare anche quest’anno, grazie all’adesione di nuove catene della grande distribuzione, l’attenzione e la sensibilità di tanti cittadini attraverso la donazione di generi alimentari a chi si trova oggi in grave difficoltà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.