Genio Pontieri, al via la maxi esercitazione con una giornata dedicata agli studenti fotogallery

Al via la maxi esercitazione “Argo 2019” allo Scalo Pontieri sulla sponda piacentina del fiume Po.

Nella mattinata di lunedì 28 ottobre, alla presenza del generale di brigata Francesco Bindi, comandante del Comando Genio di Roma, protagonista una nutrita rappresentanza di studenti delle scuole superiori di città e provincia. Oltre 400 militari dell’Esercito Italiano, appartenenti a ben 15 reparti, hanno allestito diversi stand interattivi, in particolare per mostrare il modus operandi delle varie specialità dell’Esercito Italiano, sia su teatri bellici che in caso di calamità naturali, qualora venga rinvenuto un ordigno bellico inesploso o, ancor peggio, se dovesse verificarsi un “allarme bomba” con un potenziale congegno esplosivo non convenzionale da disinnescare, con l’ausilio anche delle unità cinofile.

LA MAXI ESERCITAZIONE ARGO ALLO SCALO PONTIERI DI PIACENZA

Presente anche Renato Silvestre, rappresentante dell’Associazione nazionale vittime civili di guerra, che ha spiegato agli scolari quali comportamenti adottare in caso di ritrovamento di un potenziale ordigno risalente alle guerre passate.

Al contrario di quanto previsto, le condizioni del fiume Po non hanno consentito di effettuare l’esercitazione in acqua, con la realizzazione del ponte galleggiante per collegare la sponda piacentina con quella lodigiana. I lavori sono rimandati alla giornata di martedì 29, quando l’esercitazione avverrà alla presenza delle autorità civili, militari, esponenti delle associazioni provinciali (Camera di Commercio, Confindustria, Unione Commercianti, Coldiretti, Cna, Confesercenti, Confedilizia, Confapindustria) ed enti che svolgono attività economiche a favore della comunità piacentina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.