Bobbio “borgo dei borghi” diventa un caso. La Regione Sicilia “Un grande papocchio”

Sta diventando un caso la vittoria di Bobbio alla trasmissione il Borgo dei Borghi di Rai 3.

Sul banco degli imputati il presidente della giuria – che, lo ricordiamo, ha votato all’unanimità a favore del borgo piacentino – Philippe Daverio e la cittadinanza onoraria a lui assegnata nei mesi scorsi proprio da Bobbio, che secondo alcuni getterebbe ombre sulla sua imparzialità.

Dopo l’affondo del deputato deputato di Italia Viva Michele Anzaldi che ha annunciato la presentazione di un’interrogazione sulla vicenda in commissione di vigilanza Rai, si registra anche l’intervento dell’assessore al Turismo della Regione siciliana Manlio Messina: “Se dovesse corrispondere al vero, così come si evince da diversi articoli di stampa, che Philippe Daverio, presidente della giuria della gara “Borgo dei borghi”, ha ricevuto lo scorso novembre la cittadinanza onoraria di Bobbio per “meriti nella valorizzazione” del borgo, ci troviamo di fronte ad un grande papocchio, per non dire altro” – afferma in una nota riportata da diverse testate.

“La trasmissione di Rai Tre – prosegue – ha incoronato Bobbio, in provincia di Piacenza, in Emilia Romagna, davanti alla siracusana Palazzolo Acreide, che aveva conquistato il 42% del televoto. Da quello che leggo in queste ore siamo davanti ad un palese conflitto di interessi tra chi avrebbe dovuto essere essere parte terza ed invece si è rivelato alla fine decisivo nella scelta del borgo vincitore. E’ incredibile come sia stato ribaltato il televoto popolare facendo prevalere quello della giuria di esperti”.

“Non vogliamo mettere in dubbio le bellezze di Bobbio – conclude – ma, se un vincitore ci deve essere in questa gara, quel vincitore desideriamo che sia la nostra Palazzolo Acreide e chiediamo che si possa trovare una soluzione chiara per riparare ad un imbarazzante errore che la Rai, come servizio pubblico, non si può permettere in considerazione del fatto che ha chiamato in causa i telespettatori facendoli partecipare attivamente proprio con il televoto”.

OMBRE SU VITTORIA BOBBIO, FOTI: “OPERAZIONE SQUALLIDA” – “Il puerile tentativo di una forza politica, Italia Viva di Matteo Renzi, di gettare ombra sulla vittoria di Bobbio quale “Borgo dei Borghi” si configura come una misera provocazione che va respinta al mittente”.

Non usa mezzi termini Tommaso Foti, deputato piacentino di Fratelli d’Italia, che ha così commentato l’interrogazione parlamentare dell’on. Michele Anzaldi nella quale viene messa in dubbio l’imparzialità del presidente della giuria, il noto critico d’arte Philippe Daverio, nell’assegnazione a Bobbio del riconoscimento avvenuta proprio negli scorsi giorni durante la trasmissione “Kilimangiaro” di Rai 3.

Se per Anzaldi la Rai “deve chiarire se dietro il concorso televisivo “Borgo dei borghi” non ci sia un imbarazzante caso di conflitto di interessi del presidente della giuria, Philippe Daverio. Se sono stati commessi errori e ci sono state connivenze, chi ha sbagliato deve pagare” per Foti invece “il riconoscimento della bellezza di un borgo quale Bobbio, forte di una storia secolare e di una vita culturale effervescente e costante negli anni recenti, non solo è del tutto ineccepibile, ma non si capisce per quale motivo – chiosa il parlamentare di Fratelli d’Italia – dovrebbe destare le invidie degli esponenti politici di altri borghi, sicuramente a loro volta magnifici, ai quali tuttavia una giuria di esperti non ha ritenuto di assegnare la vittoria””.

Per il deputato del movimento politico di Giorgia Meloni non vi sono dubbi: “La politica faccia la politica e si occupi di sostenere i territori a forte vocazione culturale con tutti gli strumenti che sono a disposizione delle istituzioni. Tentare di gettare ombra sui successi altrui – rimarca Foti – qualifica già di per se chi si avventura nel tentativo”. Il deputato piacentino, nelle scorse ore, era stato infatti tra i primi ad esultare per il riconoscimento di Bobbio sui social media: “Bobbio, Borgo dei Borghi 2019. Una grande storia giustamente premiata. Un bel riconoscimento per la Provincia di Piacenza. Evviva Bobbio. Evviva i Bobbiesi” aveva scritto Foti sul suo profilo Facebook.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.