Bobbio “Borgo dei Borghi”, Tagliaferri (FdI) in Regione “Polemica sterile. Chiedo solidarietà dalla Giunta”

La vicenda del comune di Bobbio, in provincia di Piacenza, a cui la trasmissione di Rai 3 “Kilimangiaro” ha assegnato il premio di “Borgo dei Borghi” finisce al centro di un’interrogazione alla Giunta regionale da parte di Giancarlo Tagliaferri di Fratelli d’Italia.

Come riportato in una nota, il consigliere ha ricordato che “Bobbio, anche grazie al voto della giuria, ha prevalso sul borgo siciliano di Palazzolo Acreide, ma nei giorni scorsi il deputato siciliano di Italia Viva, Michele Anzaldi (anche segretario della commissione di vigilanza Rai), ha sollevato un presunto conflitto di interessi in capo al presidente della giuria”.

“Politicamente è di sicuro più grave voler sfruttare la propria posizione di membro della commissione di vigilanza Rai per condizionare l’esito di un concorso promosso da una trasmissione televisiva del servizio pubblico”, ha rimarcato l’esponente di Fdi. In Aula, dunque, Tagliaferri ha chiesto “se l’esecutivo regionale intenda o meno esprimere la propria solidarietà al comune piacentino e alla sua proclamazione”, stigmatizzando poi “la gravità del comportamento del deputato di Italia Viva”.

Così la risposta dell’assessore Andrea Corsini: “Il risultato ottenuto da Bobbio è meritato e pienamente legittimo, perciò non riteniamo di dovere entrare nella polemica. Come Regione sosteniamo da tempo questo tipo di turismo culturale e abbiamo promosso in qualità di capofila, insieme ad altre 17 Regioni, il progetto ‘Borghi-Viaggio Italiano’, finanziato dal Ministero dei beni culturali con oltre un milione di euro. Strada sulla quale l’Emilia-Romagna intende ancora insistere in futuro”.

Tagliaferri ha concluso con l’auspicio che “polemiche sterili di questo tipo non si ripetano più”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.