Busa, esordio stagionale contro Arbor Interclays “Squadra consapevole e determinata”

Più informazioni su

Le lunghe settimane della preparazione volgono alla conclusione, amichevoli ed allenamenti congiunti sono stati utili per abbozzare prima ed affinare poi l’intesa di squadra: il Busa Foodlab è pronto a riavvolgere il nastro e ripartire nuovamente, con il terzo campionato consecutivo in serie B2.

Una formazione, quella plasmata dal lavoro del DS Stefano Mazzari, che unisce l’esperienza in categoria di giocatrici come Cattaneo e Donida a giovani cresciute proprio nel vivaio del Consorzio Miovolley pronte a battagliare nel campionato under 18 regionale e collezionare un’importante esperienza in un girone di B2 che spazierà tra la Lombardia, l’Emilia e la Liguria.

A guidare la squadra di coach Stefano Sassi una figura che a Gossolengo rappresenta più di una giocatrice carismatica ed al contempo sempre pronta a mettersi in gioco: Chiara Scarabelli. Il numero sedici sulle spalle, un’altra avventura sportiva al via con il sogno promozione nel cassetto.

«Sarà bellissimo come sempre: è un po’ come ritornare a casa dopo una lunga vacanza ma è senza dubbio un ritorno agguerrito. Per me ogni stagione si apre con prospettive e bagagli sempre più grandi». La voce della schiacciatrice classe ’93 tradisce un filo d’emozione, quasi come se l’ennesimo inizio di stagione fosse il primo di una lunghissima serie. C’è entusiasmo ed anche quella voglia di ritornare in campo dopo un precampionato che ha visto il Busa Foodlab concludere con una vittoria il Memorial Polloni di Crema e conquistare il secondo posto al Memorial Oneda di Ostiano dove le ragazze di coach Sassi hanno duellato senza sconti con la Conad Alsenese, poi vittoriosa, in finale.

“Partendo dal fatto che precampionato e campionato rappresentano due momenti diversi da considerare un po’ a sé – commenta Scarabelli – credo che quest’anno rispetto al precedente ci sia molta più consapevolezza di quello che siamo e possiamo diventare”. Il capitano del Busa Foodlab avverte “molta più determinazione” in una “squadra consapevole e competitiva in termini di atteggiamento in campo e concentrata su quelli che sono obiettivi netti e chiari”.

A saggiare il potenziale della squadra del presidente Maurizio Beccari arriverà sabato alle 18 e 30 a Gossolengo la formazione reggiana dell’US Arbor Interclays. Un settimo posto conquistato nella precedente stagione per un gruppo che durante la parentesi di mercato estiva ha saputo trovare la giusta quadra per puntare ad un campionato tranquillo, di crescita.

“A livello personale ho visto una buona fusione tra giocatrici esperte ed esordienti che però possono dare una mano preziosa – conclude la giocatrice del Busa Foodlab – possiamo fare davvero tanto. Non conosco tantissimo le squadre del nostro girone ma se ci diamo da fare avremo modo di imporci come sappiamo fare: il potenziale è alto”.

Nicolò Premoli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.