Consegnato a Zandonella l’abbonamento a vita al Piacenza: il ricavato a Pediatria foto

Un unico gesto che mette insieme solidarietà e passione per la propria squadra del cuore. È quello che ha visto coinvolti l’assessore alle politiche giovanili Luca Zandonella, il Piacenza Calcio e il reparto di pediatria e neonatologia dell’ospedale cittadino.

Grazie all’acquisto, per una cifra totale di 2350 euro, da parte di Zandonella di un abbonamento a vita messo all’asta dal club biancorosso nelle scorse settimane, il reparto potrà infatti presto avere nuove strumentazioni mediche al servizio dei più piccoli. Con la soddisfazione di tutte le parti coinvolte, la consegna dell’abbonamento è avvenuta nella mattinata del 28 ottobre, proprio tra i corridoi di pediatria.

“Quando ho saputo di  questa bellissima iniziativa del Piacenza ho subito voluto partecipare – ha commentato Zandonella -. Una delle poche certezze che ho, infatti, è che finché vivrò seguirò i biancorossi. Quando questa passione si è unita alla possibilità di fare un bel gesto non ci ho quindi pensato due volte”.

“Nonostante le difficoltà degli ultimi anni siamo grati per tutte queste iniziative di supporto al reparto, tra cui quest’ultima, davvero originale – ha poi dichiarato Giacomo Biasucci, primario di pediatria -. Abbiamo già discusso al nostro interno su come utilizzare questi fondi: per dare concretezza a questa donazione importante, pensiamo che verranno impiegati per una strumentazione che verrà corredata da una targhetta commemorativa. Sarà con tutta probabilità uno strumento di monitoraggio della frequenza cardiaca, piuttosto che della saturimetria e della frequenza respiratoria. Nonostante abbiamo già in dotazione macchinari di questo tipo, infatti, questi non sono mai sufficienti per le esigenze dei nostri bambini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.