Halloween, Coldiretti dona le zucche alle scuole per i laboratori didattici foto

Più informazioni su

Coldiretti Piacenza dona le zucche alla scuola d’infanzia Due Giugno e all’elementare Vittorino da Feltre, dove saranno utilizzate nei laboratori didattici.

L’iniziativa è andata in scena ieri e oggi, mercoledì 30 e giovedì 31 ottobre, in occasione di Halloween. “La zucca rappresenta uno dei sapori dell’autunno – afferma il responsabile di Campagna Amica Valerio Galli – ed è uno dei prodotti più versatili della cucina italiana in quanto può essere utilizzata sia per le preparazioni salate sia per quelle dolci ma anche abbinata a pasta, carne, formaggi e torte. L’affermarsi della notte delle streghe ha aperto anche il nuovo mercato delle zucche intagliate con le quali si cimentano un numero crescente di italiani. Una festa che per i più piccoli ha un fascino particolare e quindi abbiamo voluto essere al loro fianco, affinché possano imparare a conoscere la zucca divertendosi. Da ricordare che la zucca contrasta i radicali liberi, protegge il sistema circolatorio, migliora la digestione ed è utile a chi pratica attività sportiva”.

Le vendite delle zucche nella settimana della notte di Halloween sono quasi triplicate rispetto alla media del mese di ottobre. Il consiglio della Coldiretti è comunque quello di “acquistare le zucche direttamente dagli agricoltori visto che la legge impone oggi di indicare l’origine sulle zucche fresche intere, ma non su quelle tagliate, né su quelle trasformate, né sui classici semi di zucca”. “Così – avverte Coldiretti – aumenta il rischio di portare a tavola zucche provenienti da paesi dove non vigono le stesse regole sull’uso di pesticidi, come nel caso dell’Egitto e della Tunisia, tra i principali esportatori in Italia assieme al Portogallo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.