I diritti degli animali e dei loro padroni, ecco il “Codice” foto

Possono davvero dormire sonno tranquilli i nostri amici a quattro zampe, presentato a Piacenza Expo, all’interno del PetsFestival – la due giorni tutta dedicata al mondo degli animali – il Codice degli animali da compagnia edito dalla Casa Editrice La Tribuna.

Un testo scritto a quattro mani dagli avvocati piacentini Elena Baio e Corrado Sforza Fogliani.

Nel tardo pomeriggio di sabato 19 ottobre, davanti ad un pubblico che si è fatto via via sempre più numeroso, gli autori hanno presentato l’opera, un unicum nel suo genere, assieme a Vittorio Colombani, direttore della Casa Editrice La Tribuna, il quale ha parlato di «un volume che è un’assoluta novità nel panorama editoriale italiano, è un opera che non ha solo una funzione giuridica ma anche culturale e sociale».

«È stata impresa che mi ha divertito – ha detto Sforza Fogliani – un ginepraio di norme che non rendono affatto facile risalire a cosa il legislatore intenda in taluni passaggi, basti pensare alla definizione di “animali domestici” che non viene fornita».

L’avvocato Sforza non ha mancato di ringraziare la collega Baio e ha sottolineato quanto il tema sia di attualità, accennando al conto corrente “Amici Fedeli”, ideato da Banca di Piacenza, e dedicato ai proprietari di animali domestici.

«Questo è un manuale che fa luce su tante tematiche che interessano sia i professionisti, siano essi avvocati o veterinari, che gli amanti degli animali – ha spiegato Elena Baio, già vicesindaco e assessore con delega al benessere degli animali del Comune di Piacenza – l’auspicio è quello di far capire quali sono i diritti degli animali e dei loro padroni, così come cercare di definire i limiti oltre i quali si va a ledere i diritti altrui.

Inoltre credo fermamente che per far apprezzare gli animali a coloro che non li amano sia necessario tenere pulita la città, ad esempio provvedendo a rimuovere le deiezioni solide e liquide, non facendo sporcare i muri dei palazzi, non andando a creare fastidio o disagio agli altri».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.