Quantcast

“Impegno a favore dei diritti delle donne”, Piacenza omaggia Emilia Sarogni foto

Più informazioni su

Piacenza omaggia la consigliera parlamentare Emilia Sarogni, tornata venerdì nella sua città per presentare a Palazzo Galli l’edizione aggiornata del saggio “Il lungo cammino della donna italiana, dal 1861 ai giorni nostri” (Spartaco).

Per l’occasione Sarogni, in un incontro a Palazzo Farnese, è stata ricevuta a nome dell’Amministrazione comunale dall’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi, alla presenza dei consiglieri Giulia Piroli, Mauro Saccardi e Francesco Rabboni.

Hanno partecipato anche alcune alunne della primaria Sant’Orsola, accompagnate dalle insegnanti e dalla direttrice didattica Donatella Vignola. Presenti, tra il pubblico, il presidente di Confesercenti Nicolò Maserati, l’avvocato Salvatore Dattilo e il professor Maurizio Dossena.

Alla consigliera Sarogni è stata consegnata un attestato da parte dell’Amministrazione comunale, con le seguenti motivazioni: “La Città di Piacenza rende omaggio alla Consigliera Parlamentare Gr. Uff. Emilia Sarogni per il profondo impegno civile, l’altissimo senso delle Istituzioni, la dedizione al servizio dello Stato e la costante opera di promozione dei Diritti delle Donne. Valori espressi anche nelle Sue opere letterarie, teatrali e di ricerca, che hanno contribuito a far luce sulle pagine più importanti della Storia d’Italia“.

Autrice di romanzi, opere teatrali e ricerche storiche, insignita di quattro Croci al Merito della Repubblica, Emilia Sarogni è stata la prima donna a ricoprire la carica di direttore e la prima funzionaria al banco di Presidenza del Senato. Successivamente, ha seguito per oltre dieci anni la Delegazione parlamentare italiana alla Nato. Nel 1976, l’inizio della carriera come consigliera parlamentare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.