La Vigor Carpaneto riaccende il motore: pareggio in casa della Correggese (1-1)

Più informazioni su

Un punto meritato e prezioso, che smuove leggermente la classifica e che ha un suo peso soprattutto per il morale e per la prestazione offerta.

La nuova-era biancazzurra del tecnico Stefano Rossini (già tecnico nelle scorse due stagioni e subentrato lunedì al collega Martins Adailton) sulla panchina della Vigor Carpaneto 1922 inizia con il pareggio a domicilio della Correggese (1-1), con la classica spartizione della posta in palio al termine di una partita aperta e ricca di occasioni su entrambi i fronti.

Sul versante numerico, la Vigor interrompe a quattro la striscia nera di sconfitte consecutive in campionato e centra il terzo pareggio dell’anno, vedendo però rinviare nuovamente l’appuntamento con la vittoria. Il Carpaneto (penultimo in classifica alla vigilia) sale dunque a quota tre punti, venendo però agganciato all’ultima piazza condivisa con Savignanese e Calvina. Dal canto suo, invece, la Correggese mantiene il terzo posto, salendo a quota 14 e vedendo imporsi il secondo pareggio stagionale dopo 4 vittorie e 1 sconfitta a corollario.

Guardando, invece, la prestazione di Rantier e compagni, molteplici sono i segnali positivi: si è vista una squadra viva, capace di fronteggiare un buon avversario e anche di reagire al gol iniziale di svantaggio, trovando il pareggio su rigore nella parte finale del primo tempo. Nella ripresa, la Vigor ha colpito anche un palo interno e una traversa con il sempre pericoloso Salvatore Bruno, mentre la Correggese ha avuto le proprie chance per piazzare il colpaccio.

Domenica i biancazzurri piacentini proveranno a rilanciarsi ulteriormente nel match casalingo in programma alle 15 al “San Lazzaro” di Carpaneto contro i bolognesi del Progresso.

LA PARTITA – Senza il centrocampista Giacomo Rossi (squalificato), per la sua prima panchina stagionale mister Rossini sceglie il 3-5-2, con Bini a guidare la difesa affiancato da Confalonieri e l’ex Zuccolini, mentre Barba agisce a sinistra, con Galazzi sul versante opposto. Centrocampo a tre con Mastrototaro-Abelli-Romeo, mentre davanti c’è il tandem d’esperienza formato da Rantier e Bruno. Schieramento pressoché identico per la Correggese, che propone davanti dal primo minuto l’ex Fiorenzuola Bosio.

La Vigor parte decisa e vivace, ma alla prima occasione della partita va sotto: al 15’ assist di Bosio per Carrasco che insacca con un rasoterra vincente, siglando l’1-0 e il quinto centro stagionale in campionato. Il Carpaneto prova a reagire con Bruno (tiro debole), poi al 28’ una punizione di Rantier termina di poco alla destra di Sorzi. Poco dopo lo stesso attaccante francese duetta con Bruno e ci riprova, ma la conclusione è parata. Al 33’ è Mastrototaro a rendersi pericoloso dai 35 metri (palla alta), mentre al 40’ arriva il pareggio biancazzurro: fallo di Casini su Galazzi in area, per l’arbitro è rigore che Rantier trasforma per l’1-1.

Nella ripresa, la Vigor riparte con il giusto piglio come dimostra l’immediata conclusione di Galazzi deviata in corner. La Correggese (in campo con Sarzi Maddidini al posto di Mandelli) risponde al 53’ con un tiro di Franchini (deviato in corner), poi si rende pericolosa con la punizione dello stesso attaccante respinta in angolo da Lassi. Copione uguale al 67’, mentre il nuovo entrato Rivi (originario di Correggio) si fa applaudire per una rovesciata (parata).

Brividi piacentini al 71’ quando l’ex Fiorenzuola Saporetti (appena entrato in campo) converge sulla linea di fondo verso la porta dopo aver saltato Bini, scaricando per Franchini che calcia a botta sicura, ma Mastrototaro respinge provvidenzialmente nei pressi della linea di porta. Il numero dieci locale ci riprova su calcio piazzato, la stessa tipologia che al 77’ vede Bruno colpire un clamoroso palo interno. Lo stesso centravanti colpisce anche la traversa cinque minuti dopo con un tiro dalla distanza leggermente deviato. Nel recupero, occasione per Valeriani, Lassi respinge, poi Carrasco viene anticipato nella conclusione successiva.

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:

Stefano Rossini (tecnico Vigor Carpaneto 1922): “Per assurdo siamo andati meglio dopo aver subito il gol, iniziando a giocare, provando le nostre cose. Io sono qui da una settimana, ci vuole tempo e sotto questo punto di vista mi aspettavo qualcosa in meno. Io credo ci siano due basi fondamentali: quella mentale e quella fisica. Sotto quest’utimo punto di vista, dobbiamo lavorare molto, verso l’ora di gioco abbiamo avuto un calo, con 2-3 elementi con i crampi. Sotto l’aspetto mentale, i ragazzi sono stati molto bravi, anche perché abbiamo trovato di fronte una squadra forte, che gioca e sa giocare. Strada facendo, in fase di non possesso siamo riusciti a mettere in pratica le contromisure dopo esser partiti comunque aggressivi. Inoltre, in fase di possesso abbiamo provato tante cose che avevamo testato in questi giorni. Il modulo? Per me è sempre subordinato ai principi e alle caratteristiche dei giocatori; ho fatto un ragionamento e ho lavorato sul 3-5-2, all’inizio bisogna dare un po’ di certezze, da lì poi aumentano le situazioni. Credo che il pareggio sia il risultato corretto: noi abbiamo preso due legni, ma anche subìto alcune ripartenze dove ci è andata bene. Come ho detto anche ai ragazzi, le situazioni, positive e negative, te le tiri dalla tua parte”.

Davide Zuccolini (difensore Vigor Carpaneto 1922): “Il punto era fondamentale in trasferta contro una squadra forte. Si sono viste una scossa e una reazione dopo il gol che ci è sempre mancata nelle precedenti partite. Abbiamo giocato come avevamo preparato il match. La difesa a tre? Mi sono trovato bene, soprattutto con Bini, molto esperto e bravo ad aiutare i compagni. Devo fare i complimenti anche ai due esterni che hanno aiutato molto in fase difensiva. Il pareggio è il risultato giusto. Tornare da ex a Correggio è sempre particolare, qui mi sono sempre trovato bene e sono affezionato a dirigenza, presidente e alla gente: cerco sempre di fare una bella partita”.

CORREGGESE-VIGOR CARPANETO 1922 1-1

CORREGGESE: Sorzi, Casini, Calanca, Valeriani, Mandelli (46’ Sarzi Maddidini), Ghizzardi, Carrasco, Landi, Bosio (70’ Saporetti), Franchini, Messori (70’ Riccò). (A disposizione: Rossi, Fattori, Fiorini, Binini, Lessa Locko, Barbieri). All.: Serpini

VIGOR CARPANETO 1922: Lassi, Confalonieri, Barba, Bini, Mastrototaro (74’ Zazzi), Zuccolini (80’ Rossini M.), Galazzi (59’ Rivi), Romeo (83’ Favari), Bruno, Rantier, Abelli. (A disposizione: Dieye, Premoli, Brizzolara, Fittà, Giannini) All.: Rossini S.

ARBITRO: Galasso di Ciampino (assistenti Macchi di Gallarate e Daghetta di Lecco)

RETI: 15’ Carrasco (C), 40’ rig. Rantier (V)

NOTE: Spettatori 300, corner 3-3, ammoniti Messori, Landi, Ghizzardi (C), Barba, Rivi (V). Recupero: 0’ e 4’.

Risultati settima giornata serie D girone D:

Alfonsine-Sammaurese 1-1

Breno-Ciliverghe 3-0

Correggese-Vigor Carpaneto 1922 1-1

Crema-Sasso Marconi Zola 2-2

Fiorenzuola-Forlì 1-0

Mantova-Sporting Franciacorta 4-2

Mezzolara-Fanfulla 1-1

Savignanese-Calvina 1-3

Classifica:

Mantova 19, Fiorenzuola 17, Correggese 14, Lentigione, Breno, Mezzolara, Crema 13, Fanfulla 12, Progresso 10, Ciliverghe 8, Sporting Franciacorta 7, Forlì, Sasso Marconi Zola, Alfonsine 6, Sammaurese 5, Vigor Carpaneto 1922, Savignanese, Calvina Sport 3.

Foto Correggese Calcio

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.