“Libere di scegliere”, sabato a Piacenza manifestazione contro la violenza sulle donne

Più informazioni su

“Ti chiediamo di venire a manifestare con noi, perché le donne siano libere di scegliere!”. E’ l’appello lanciato dagli organizzatori della manifestazione contro la violenza sulle donne in programma sabato prossimo 26 ottobre a Piacenza.

“Per avviare – scrivono Claudio, Giovanni, Manrico, Mattia, Michele, Rosario, Sergio,Vittorio (uomini per le donne) – un percorso di presa di coscienza ed allontanamento dalle figure dei maschi violenti sessisti, stalkers, stupratori e purtroppo a volte assassini, volto a colmare l’abisso tra universi femminile e maschile che si crea tra noi, ogni giorno, nella quasi normalità sociale, fino ad addirittura fagocitarci, e che rende la vittima donna quasi complice del suo carnefice alla bocca e pensiero di molti, complici l’omertà di famiglie, amici e vicini; per sensibilizzare gli esponenti del sesso maschile a dare in ogni forma il proprio sostegno alle donne come segno di desiderio di cambiamento, contro il retrogrado sessismo per un futuro migliore nel segno del rispetto totale verso le donne”.

Il programma della manifestazione, “pacifica e senza slogan, o simboli, o bandiere di partito”, prevede un corteo che partirà alle ore 15 dal Pubblico Passeggio (lato Liceo Respighi) per transitare lungo via Giordani e arrivare in Piazza Sant’Antonino, dove ci sarà un girotondo all’interno del quale il rappresentante dei promotori e le associazioni aderenti potranno portare la propria testimonianza e motivazione di questa iniziativa.

Adesioni ufficiali all’evento, pervenute per ora:

 Cgil, Cisl, Uil di Piacenza
; Donne Democratiche di Piacenza
; Arcigay Piacenza Lambda; 
Associazione Libellula – Liberi per Crescere di Milano; 
Centro Antiviolenza – La Città delle Donne – 
Telefono Rosa di Piacenza; 
Anpi sezione Medina Barbattini di Piacenza
; Articolo21



.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.