Loggione Biancorosso: Piacenza mai domo, il gioco paga. Vicenza ribaltato

loggione biancorosso

LOGGIONE BIANCOROSSO 2019-2020 Puntata 5 (Piacenza-Vicenza)

PIACENZA MAI DOMO, IL GIOCO PAGA: VICENZA RIBALTATO.

In una domenica dove l’orario delle 17:30 sembra il classico gioco sadomaso della Lega verso i tifosi, il Piacenza di Franzini infligge alla corazzata Vicenza la sua prima sconfitta in questa stagione.

Gli ex Guerra (lasciato incredibilmente in panca da Di Carlo) e Barlocco sono un piccolo amarcord, oltre ai tanti altri giocatori da novanta dei veneti. La partita prende subito una piega negativa: dopo infatti un buon avvio piacentino, un contatto (inesistente) tra Della Latta e lo stesso ex Barlocco decreta un ingiusto rigore in favore degli ospiti: il Marotta veneto fa centro con Bertozzi quasi immobile. 0-1 e palla al centro.

Franzini ed i suoi non si scoraggiano e non perdendo la testa ragionano e costruiscono. Il pari però arriva dopo diversi errori di imprecisione e tocca a capitan Pergreffi segnare di testa (che gran giocatore, terzo centro stagionale per lui), poi la gara scorre via con il Vicenza innocuo ed il Piace ad attaccare. La lupa viene premiata dalla follia geniale di Della Latta, non nuovo a questi goal: è il 92′ e il centrocampista prestato alla difesa scocca un rasoterra spettacolare da tre punti…zona play off di nuovo salda per un bel Piacenza combattivo e volitivo come tutti noi vogliamo.

IL BORSINO BIANCOROSSO:

TOP
La tenacia e la grinta del Piace sono state encomiabili, inesauribili. Questa squadra ha carattere da vendere, non molla mai e riesce sul finale a piazzare addirittura il sorpasso in una serata in cui la stragrande maggioranza dei tifosi si sarebbe anche accontentata – visto come erano andate le cose – di un robusto pareggio. Ma ci ha pensato Della Latta, non nuovo a questi gol sul finale (ricordiamo un Piacenza-Pro Patria della scorsa stagione) e per questo sul podio ci sentiamo di mettere il centrocampista, assieme ad un gladiatore il cui braccio è il posto migliore dove mettere la fascia di capitano: Antonio Pergreffi. Grandi, la rimonta è timbrata dagli storici condottieri del Piace del passato.

FLOP
Attendendo Cacia, per il quale speriamo veramente si tratti solo di un periodo di appannamento, non ci sono piaciuti i commenti negativi e i mugugni durante la partita di gran parte del pubblico, che non ha apprezzato lo sforzo e la volontà di combattere da parte dei giocatori biancorossi. Incredibile, appena si perde cominciano a volare nuovamente i gufi, si sentono critiche al gioco di Franzini, qualcuno addirittura apostrofa Marotta al primo passaggio sbagliato dopo i 235 giusti fatti fin lì. Salvo poi gioire ai gol come se non ci fosse un domani. Così non va bene, non va bene affatto. Un po’ di pazienza, please.

Alla prossima, cuori biancorossi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.