Un concerto per la lotta al tumore al seno “Prevenzione fondamentale. In Regione si guarisce nell’89% dei casi”

Un solo concerto per unire tre diverse occasioni ed iniziative. E’ quello che andrà in scena nella serata di sabato 26 ottobre, ore 21 e 30, al Teatro President di Piacenza con il cantautore piacentino Daniele Ronda.

“Il primo motivo di questo concerto, il meno importante – ha commentato Ronda presentando l’iniziativa – è quello, come da tradizione, di festeggiare il mio compleanno. Il secondo è di supportare l’Associazione Armonia, che si occupa di far prevenzione sulla lotta al tumore mammario, sostenendo le centinaia di donne che si trovano ad affrontare un periodo critico della propria vita. Il terzo motivo è che per la prima volta porterò sul palco la canzone “Tremo”, una sorta di colonna sonora del premio InnovAction Award, rivolto alle scuole superiori, che ha l’obiettivo di coinvolgere i più giovani in un progetto di ricostruzione di Amatrice, paese devastato dal terremoto tre anni fa. Tutti i download del pezzo – ha aggiunto il cantautore – sono destinati a supporto di questa iniziativa”.

“Con questo concerto si unisce un momento ludico con qualcosa di davvero importante per la nostra vita – ha aggiunto l’assessore ai Servizi Sociali Federica Sgorbati -: devo dire che in questo noi piacentini siamo particolarmente bravi”. “Prevenzione” sarà la parola chiave dell’esibizione, che si inserisce nel fitto calendario di eventi del mese dedicato alla lotta al tumore al seno. “Quando si parla di tumore mammario spesso capita che le donne abbiano paura a mostrarsi  – ha evidenziato la presidente di Armonia Romina Cattivelli -: il concerto di Daniele Ronda sarà invece un’occasione per parlare e fare prevenzione, rivolgendosi in particolare ai giovani. Noi saremo presenti con un banchetto informativo e daremo vita ad una raccolta fondi per le attività dell’associazione”.

“E’ fondamentale aumentare l’attenzione verso questa malattia – le ha fatto eco il senologo Dante Palli, direttore della Breast Unit dell’Ospedale di Piacenza -. In Emilia Romagna siamo comunque un esempio virtuoso nella lotta al tumore al seno, dato che circa l’89% delle donne riescono a guarire. E’ però importante che la donna si rivolga con fiducia alle strutture mediche del territorio, in modo da diagnosticare il problema in maniera precoce. Considerando le donne tra i 45 e i 74 anni, il tasso di adesione allo screening nella nostra provincia è leggermente inferiore a quello regionale, il 70% contro il 72%. Bisogna – il suo invito – spingere le donne a superare la paura della mammografia”.

Presente anche Luigi Santapaga, Ceo della società Forma Mentis che ha incentrato l’edizione 2020 del premio InnovAction Award sull’obiettivo “Ricostruiamo Amatrice!”. “Uno stimolo  – ha spiegato – verso le istituzioni ad agire in maniera più concreta nella ricostruzione del centro laziale, mostrando l’esempio dei giovani”.

INFO E PRENOTAZIONI – Prevendita dei biglietti disponibile.  Telefonare al 39 335 330508; oppure rivolgersi al Bar da Luca (c.so Vittorio Emanuele II, 317 Piacenza) o al Bar Statale 45 (s.da Bobbiese 54 Verza (PC)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.