Malattie professionali in aumento e 5 vittime sul lavoro, Anmil “Necessario un cambio di cultura” foto

Cinque vittime sul lavoro, malattie professionali in aumento del 13%, in calo del 7 % gli infortuni. Il 2019, a Piacenza, si presenta in chiaroscuro sul fronte della sicurezza sul lavoro. La 69ᵃ Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro offre l’occasione per uno spunto di riflessione.

Anmil Piacenza

“C’è ancora tanto da fare – dice Giovanni Ferrari presidente territoriale Anmil -, soprattutto è necessario un cambio di cultura Il rispetto della legge non deve essere visto come un obbligo, un’imposizione. La legge, tutte le leggi sulla sicurezza, garantiscono dei diritti e pongono dei doveri. Dover indossare il caschetto viene visto come un obbligo, e questo è sbagliato”. Proprio su questo fronte, del cambiamento culturale, Anmil Piacenza è attiva, grazie ai suoi 2mila iscritti e al lavoro svolto, ricorda Ferrari, nelle scuole.

Anmil 2019

Domenica 13 ottobre si è tenuta la celebrazione della 69esima giornata dedicata alle Vittime degli Incidenti sul Lavoro. Dopo il corteo accompagnato dalla Banda musicale “Ponchielli”, con la deposizione corona alla Lapide dei Caduti sul Lavoro, si è tenuta la Santa Messa in suffragio delle Vittime del Lavoro nella Chiesa di San Donnino.

Anmil Piacenza

In Sant’Ilario, alla presenza dell’assessore Erika Opizzi e di Paola Galvani, consigliere della Provincia, si è tenuta la consegna dei brevetti e distintivi d’onore INAIL ai grandi invalidi ed invalidi minori: Fabrizio Benaglia, Giuseppe Iannotta, Pietro Barbarino, Domenico Raiola, Renzo Tagliaferri, Silvano Casella, Paolo Mazzari, Barbara Maisano, Danilo Barbieri, Gianfranco Da Rodda, Dario Ziliani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.