Nucleare. Callori (Fdi) “Arrivare in tempi celeri allo smantellamento della centrale di Caorso”

“Limitare la permanenza dei fusti all’interno dei container al tempo strettamente necessario al completamento delle operazioni di adeguamento delle strutture di deposito provvisorio e temporaneo previste nella autorizzazione alla disattivazione‎”.

È Fabio Callori di Fratelli d’Italia a chiedere al governo regionale di sollecitare Sogin (la società responsabile dello smantellamento degli impianti nucleari e della gestione e messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi) a limitare la fase di stoccaggio del materiale radioattivo per arrivare in tempi celeri allo smaltimento definitivo della centrale nucleare piacentina di Caorso.

Il consigliere piacentino sollecita inoltre l’esecutivo regionale a “acquisire più approfondite informazioni”, relativamente alla fase dello stoccaggio, con l’obiettivo di “verificare l’integrità fisica dei container e dei fusti contenenti rifiuti radioattivi, nonché i livelli di radiazione e di assenza di contaminazione superficiale in corrispondenza delle aree di stazionamento degli stessi scarti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.