Nuova avventura per il piacentino Magistrali: a piedi in solitaria attraverserà il Sudamerica

Più informazioni su

Francesco Magistrali, esploratore piacentino ed esperto di sopravvivenza, parte il prossimo 8 novembre per la spedizione Walking South America, un eco progetto in solitaria con il quale attraverserà a piedi il continente sudamericano, da Ovest ad Est: 3000 km senza mezzi motorizzati, in 6 mesi, tra Cile, Argentina e Uruguay.

Una spedizione in cui arriverà ad attraversare, con un carretto per essere in completa autonomia, il Deserto di Atacama, il più arido al mondo e la Cordigliera delle Ande, fino alle foreste del Gran Chaco e alle distese dell’Uruguay, per ricongiungersi poi al mare, da dove parte, in un completo coast to coast.

Dopo la spedizione Esmeralda Expedition, compiuta quattro anni fa fino alla Patagonia estrema, così Francesco descrive il nuovo progetto: “Ho scelto di viaggiare a piedi perchè per me camminare è un atto minimalista, è la forma più diretta per scoprire, incontrare, conoscere e condividere. Walking South America è un’avventura che è insieme solitaria, scientifica e collettiva”. Per questo ha deciso di compiere una spedizione sostenibile, completamente ad Impatto zero, compensando le emissioni di CO2 tramite crediti di carbonio generati da interventi di creazione e tutela di foreste in Madagascar.  L’obiettivo è quello di raccogliere dati e testimonianze sui temi più importanti dei nostri giorni: i cambiamenti climatici, l’inquinamento da plastica e micro plastica lungo i fiumi, analizzare le condizioni sociali ed economiche delle popolazioni locali che incontrerà lungo il suo cammino.

Grazie ad una speciale attrezzatura tecnica chiamata “manta”, fornita dallo IAS (Istituto per lo studio degli Impatti Antropici e Sostenibilità in ambiente marino) del CNR, documenterà e raccoglierà preziosi dati sulla presenza delle micro e nano plastiche nei fiumi, per creare una mappatura che racconti quanto, come e dove si spinge la presenza della plastica.

L’Università Cattolica del Sacro Cuore è doppiamente partner del progetto. La Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali parteciperà alla ricerca dell’eventuale presenza di micro plastiche nell’ambiente incontaminato che Francesco incontrerà durante il suo viaggio. La Facoltà di Economia e Giurisprudenza accompagnerà l’avventura di Magistrali attraverso uno studio sulle comunità rurali in aree marginali del Sud America, con particolare attenzione alle condizioni di benessere soggettivo e all’evoluzione dei sistemi valoriali, culturali ed economici.

Nel Gran Chaco argentino incontrerà la popolazione Qom, che quotidianamente affronta l’inquinamento da arsenico delle acque di falda, la cui potabilizzazione richiederebbe impianti di desalinizzazione e fotovoltaici.  Un modo per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle risorse idriche.  Grazie alle persone che conoscerà lungo il cammino ed a tutte quelle che lo seguiranno live, tramite le nuove tecnologie satellitari e via social, tutto il materiale raccolto, durante e a fine viaggio, diventerà un grande progetto partecipato e di sensibilizzazione.

“Un viaggio non può cambiare il mondo, ma credo che le informazioni che genera e la loro divulgazione, possano innescare una reazione a catena in grado di creare consapevolezza. E’ da quella che ognuno di noi deve partire per salvaguardare il presente e cambiare, con i propri gesti quotidiani, il futuro”- Francesco Magistrali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.