Piace, il tour de force parte da Pesaro. Franzini “Ci aspetta una battaglia”

Dopo il successo all’ultimo respiro contro il Vicenza, per il Piacenza si apre un mini ciclo decisamente importante: i biancorossi scenderanno in campo tre volte nei prossimi sette giorni, con l’ultimo impegno che coinciderà con il big match al Garilli contro il Padova (sabato 26 ottobre, ore 20.45).

Prima però la squadra di Franzini è attesa da una doppia trasferta, a partire dalla gara di domenica a domicilio della Vis Pesaro (ore 17.30), a cui seguirà, nel turno infrasettimanale, quella con la FeralpiSalò.

Tre partite in grado di dire tanto sulle ambizioni di un gruppo che già da qualche settimana pare aver imboccato decisamente la strada giusta, trovando in campo una propria fisionomia precisa. Con una caratteristica distintiva, già messa in mostra durante la scorsa, sfortunata, stagione: questa squadra non si arrende mai e mette tutto in campo fino al 90’ e spesso oltre, come dimostrano le tante partite riprese, o addirittura ribaltate, nei minuti finali di gara.

Uno spirito battagliero che servirà sicuramente anche a Pesaro di fronte a una formazione che vive un momento non semplice, solo due punti conquistati nelle ultime sei gare, ed è reduce dal netto ko per 3-1 al cospetto della Virtus Verona. E’ lo stesso Franzini a tenere alta l’attenzione dei suoi: “Sarà una gara dura – inquadra il match – in un campo difficile, ci aspetta una battaglia”.

Il tecnico può contare sulla rosa al completo, con il ritorno fra i pali di Del Favero, rientrato dall’Under 21, e il recupero di Paponi, tenuto in panchina contro il Vicenza per un problema muscolare; buone notizie, dunque, per il mister, che in vista del tris di impegni ravvicinati potrebbe optare per un turn over: “Qualche cambio rispetto a domenica scorsa ci sarà – anticipa -, ma al momento la nostra testa è solo alla partita di Pesaro, dove dovremo cercare di fare punti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.