Prelievo di acqua pubblica, Fondiaria “Illegittimo lo schema di concessione richiesto dalla Bonifica”

Comunicato stampa del Sindacato Proprietà Fondiaria

Il Sindacato della Proprietà Fondiaria è venuto a conoscenza che, da qualche tempo, i soggetti che richiedono il rilascio di concessione per il prelievo di acqua pubblica sotterranea (pozzo) o superficiale, vengono invitati a sottoscrivere uno “schema di Convenzione” con il Consorzio di Bonifica di Piacenza che prevede la possibilità per quest’ultimo Ente di utilizzare l’acqua oggetto di concessione nel caso di “stato di emergenza idrica” dichiarato con delibera dal medesimo Consorzio di Bonifica.

Informiamo tutti coloro che sono interessati al rilascio di concessione per il prelievo di acqua pubblica, che non sono tenuti a sottoscrivere il predetto “schema di Convenzione”, che appare anche illegittimo.

Si invitano tutti gli interessati a rivolgersi al locale Sindacato della Proprietà Fondiaria di Piacenza per ogni opportuno chiarimento al riguardo (Via Del Tempio 27-29, Piazzetta della Prefettura, tel. 0523.327273 – fax 0523.309214. Uffici aperti tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00, lunedì, mercoledì e venerdì anche dalle 16.00 alle 18.00; e-mail: fondiaria@confediliziapiacenza.it).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.