Raduno alpini, potenziati anche i servizi sanitari: due punti medici in città foto

Raduno alpini, massima attenzione anche sul fronte della sicurezza e tutela della salute.

Per questo motivo in largo Baciocchi, a Piacenza, è stato allestito un posto medico avanzato (PMA) gestito dalla Croce Rossa, attivato per evitare di intasare il pronto soccorso in occasione dell’evento. Saranno presenti un medico e un infermiere del 118, insieme a quattro operatori CRI.

PMA CRI

In piazza Cavalli, invece, presidio 118 con autoinfermieristica e volontari Anpas e Misericordia. “In occasione della festa aumenterà la presenza del 118 e anche il servizio ospedaliero sarà potenziato – spiega Stefano Nani, coordinatore infermieristico 118 Piacenza -. Eventuali pazienti saranno valutati in base alla gravità delle loro condizioni: i casi più gravi verranno gestiti direttamente in ospedale, i codici bianchi e verdi saranno invece valutati nei punti medici allestiti in città, uno già attivo in Largo Baciocchi, mentre un secondo verrà attivato direttamente dagli alpini domenica, in occasione della sfilata, all’interno del Polo di Mantenimento di viale Malta”.

Diverse le ambulanze, appartenenti alle varie associazioni di volontariato, insieme a un’automedica del 118, saranno dislocate all’interno del perimetro cittadino pronte a muoversi in caso di necessità, insieme a personale dotato di defibrillatore e kit di primo soccorso che si sposterà lungo le vie cittadine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.