Ritorna la Serie A: Inter e Napoli pronte al riscatto

Più informazioni su

Torna finalmente la Serie A, dopo il turno di riposo a causa degli impegni delle Nazionali. Il prossimo sarà un turno molto importante soprattutto per Inter e Napoli. Le due squadre, infatti, sono chiamate a rialzarsi dopo un periodo non certo positivo. Secondo i consigli per scommettere sulla Serie A questo turno rappresenta un’ottima occasione per puntare sulle due squadre.

Conte riparte da Sassuolo – Al Mapei Stadium domenica 20 ottobre si gioca il lunch match dell’ottava giornata di Serie A alle ore 12:30 che vedrà di fronte il Sassuolo e l’Inter di Conte. Gli obiettivi delle due squadre sono diversi, ma la voglia di vincere è la stessa. Nerazzurri che sono secondi in classifica con 18 punti, a -1 dai bianconeri. Gli emiliani, invece, sono a metà classifica con sei punti, nel gruppone che lotta per non retrocedere e che coinvolge quattro squadre.

Gli emiliani sono chiamati al riscatto dopo l’ultima sconfitta in casa contro l’Atalanta per 4-1. Stesso discorso per l’Inter. La squadra di Antonio Conte ha perso la propria imbattibilità, venendo sconfitta proprio dai bianconeri per 2-1, con gol vittoria messo a segno da Gonzalo Higuain all’80’. Squadra nerazzurra che pensa anche al prossimo impegno di Champions League, visto che mercoledì si giocherà Inter-Borussia Dortmund, allo stadio Meazza alle ore 21

Il tecnico del Sassuolo, Roberto De Zerbi, dovrebbe fare a meno di Chiriches, infortunatosi durante la sosta per le Nazionali. Al suo posto dovrebbe giocare Toljan con Peluso, Ferrari e Marlon in difesa. Il tridente d’attacco, invece, dovrebbe essere composto da Berardi, Caputo e Defrel. In mezzo al campo ci saranno Traoré, Obiang e Duncan.

Diversa la situazione in casa Inter. Antonio Conte dovrà fare i conti con gli infortuni di D’Ambrosio e Sanchez, oltre che valutare la condizione di Stefano Sensi. Bisognerà vedere se l’allenatore nerazzurro deciderà di rischiarlo o di preservarlo per la gara di Champions. Sicuri del posto, invece, Brozovic e Barella. In attacco dal primo minuto ci sarà sicuramente Lautaro Martinez, mentre bisognerà vedere chi giocherà al suo fianco. In vantaggio Romelu Lukaku, anche se bisognerà vedere se ha recuperato dai problemi fisici che ne hanno condizionato il rendimento nelle ultime settimane.

Occhio alla sorpresa Sebastiano Esposito, rimasto a Milano proprio per aggregarsi alla prima squadra dopo l’infortunio di Sanchez. Già nel precampionato il giovanissimo talento italiano ha dimostrato di poter dire la sua nello scacchiere tattico di Conte.

Per il Napoli c’è il Verona di Juric – Turno casalingo per il Napoli di Ancelotti. Al San Paolo arriva il Verona di Juric. I tifosi sono pronti a riempire lo stadio grazie ai prezzi contenuti essendo il match di terza fascia per quanto riguarda i prezzi fissati in estate: negli ultimi giorni sono terminate le Curve superiori (e prosegue la vendita per quelle inferiori) mentre restano poche migliaia di biglietti dell’anello superiore di Distinti, Tribuna Posillipo e Nisida.

Per questo match, Ancelotti sta preparando la formazione titolare ed è pronto a rilanciare il suo miglior 11 titolare, considerate però le assenze. Il Napoli sabato pomeriggio tornerà in campo dopo la sosta nazionali. Ancelotti punta sul tridente per affrontare il Verona. Il sito ufficiale del club partenopeo ripercorre tutti i precedenti tra le due squadre: sarà il confronto numero 53 tra Napoli e Verona in Serie A. E’ la 27esima edizione in casa azzurra.

Questo il bilancio dei 26 precedenti al San Paolo: 19 vittorie partenopee, 5 pareggi e 2 successi scaligeri. Gli azzurri dimostrano quindi una striscia positiva casalinga che procede da 36 anni: l’ultima sconfitta al San Paolo risale, come detto, al lontano gennaio del 1983. Il Verona neopromosso non è squadra da sottovalutare: già in queste prime giornate di campionato ha dimostrato gioco e grinta, mettendo in difficoltà la Juventus. L’Hellas di Ivan Juric viene da una vittoria per 2-0 contro la Sampdoria, costata la panchina all’allenatore blucerchiato Eusebio Di Francesco.

In casa Hellas c’è grande entusiasmo. Saranno circa 500 I tifosi del Verona che assisteranno a Napoli-Hellas, in programma sabato 19 ottobre, alle 18, allo stadio San Paolo. Fino a mercoledì sera sono già stati acquistati 442 tagliandi per il Settore Ospiti. Venerdì chiude la prevendita. L’Hellas Verona orchestrato da Juric mostra la seconda miglior difesa della Serie A 2019-2020. Non è tutto. Perché delle 5 reti incassate nelle prime sette giornate di campionato, ben 3 sono scaturite da calci di rigore. Insomma, i numeri per porre fine a una serie negativa cominciata nella cadetteria 2006-2007 ci sono tutti.

In attacco però mancherà Giampaolo Pazzini. Durante la seduta di allenamento l’attaccante ha abbandonato il terreno di gioco a causa di u infortunio che lo terrà per molto tempo lontano dai campi di gioco.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.