Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Rotary

Rotary Piacenza Valli Nure e Trebbia: incontro con il nuovo Socio Daniele Merlerati

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

IL BLOG

Rotary Piacenza Valli Nure e Trebbia: incontro-intervista con il nuovo Socio Daniele Merlerati

Lo scorso mese di giugno è entrato a far parte del Rotary Piacenza Valli Nure e Trebbia il Dott. Daniele Merlerati, residente a Piacenza, laureato in Lettere moderne all’Università di Pavia ed in possesso di Master SDA all’Università Bocconi e Master presso la London Business School (Executive Program, Mergers and Acquisitions). Attualmente è Manager del Gi Group Spa con compiti di Gestione strategia e finanziaria, coordinamento e sviluppo del business aziendale in Cina, Hong Kong, India, Russia, Lituania e Svizzera.

Abbiamo deciso di incontrare Daniele per parlare del suo ingresso nel Rotary e della sua esperienza rotariana in questi primi mesi di affiliazione, soprattutto alla luce delle sue recenti visite a club internazionali (Rotary club di Dehli Uptown, India e Rotary club Moscow International, Russia).

Daniele, come sei venuto a conoscenza del Rotary?
Il Rotary è un’istituzione conosciuta in tutto il mondo, diversi miei colleghi ne fanno parte e spesso ne abbiamo parlato. Così, sentendo ad un certo punto della mia vita il bisogno di dare un contributo alla società, mi sono messo in contatto col club più vicino e sono venuto ad una conviviale come ospite.

Per motivi professionali sei frequentemente all’estero e giustamente hai deciso di frequentare le realtà rotariane straniere: quali sono i club che hai visitato e cosa ti ha colpito maggiormente del loro modo di fare “Rotary”? Puoi descrivere brevemente la tua esperienza?
L’elemento accomunante che ho riscontrato nella mia esperienza a Piacenza e nelle visite a Delhi e Mosca è stato, come dicevo prima, la volontà di dare un contributo, di mettersi al servizio per dare qualcosa di quello che si è ricevuto. Mi piace molto anche la convivialità e l’alto livello delle esperienze dei soci. A Delhi la maggior parte dei soci sono medici o ex medici e cercano di aiutare chi non può permettersi la costosa sanità indiana, mentre a Mosca, essendo quasi tutti espatriati stranieri, anche se si incontrano meno frequentemente rispetto ai club comuni gestiscono progetti di ampio respiro internazionale.

Daniele Merlerati - Rotary

Pensi che l’aspetto/azione internazionale del Rotary sia quella che rispecchia di più la tua “vision” dell’Essere Rotariano?
Ogni anno prendo circa 180 voli all’anno e sono all’estero per circa 150 giorni, quindi non riesco sempre a partecipare agli inconti del club di Piacenza. Cerco quindi di dare il mio contributo creando connessioni, tema dell’anno Rotariano in corso, e di offrire il mio punto di vista e la mia esperienza internazionale. A parte questo la mia vision riguarda soprattutto offrire consiglio ai giovani e ai bisognosi. 

Grazie Daniele, aspettiamo i tuoi prossimi resoconti esteri da Ambasciatore ufficiale del club.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.