Tentato furto al negozio di elettronica, arrestata donna di 33 anni

Tenta di rubare un costoso telefono utilizzando una “borsa schermata”, ma viene fermata e arrestata.

In manette è finita una donna di 33 anni, nata in Romania, residente a Sesto San Giovanni e pregiudicata per falsa attestazione della propria identità. Il fatto è accaduto nel tardo pomeriggio del 18 ottobre in un negozio di elettronica di Piacenza, dove la donna aveva cercato di rubare un iPhone XR, un paio di auricolari Airpod ed una custodia: pensando di sfuggire ai controlli, aveva quindi nascosto la merce nella borsa, dentro la quale aveva inserito dei sottilissimi fogli di alluminio rivestiti completamente di nastro adesivo da pacchi.

Al momento di uscire dal negozio, probabilmente a causa di una placca anti-taccheggio, è stata però scoperta col bottino e fermata dall’addetto alla sicurezza e dal responsabile del punto vendita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Radiomobile: al termine degli accertamenti la donna è stata arrestata per tentato furto e trattenuta presso la camera di sicurezza di via Beverora. A breve è previsto il rito direttissimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.