Un Fiorenzuola lanciato ospita il Forlì (domenica, ore 15)

Più informazioni su

Dopo la sofferta vittoria a domicilio del Calvina, che ha proiettato la squadra di Luca Tabbiani al secondo posto solitario in classifica, il Fiorenzuola torna di fronte al pubblico amico per la sfida contro Forlì (domenica 13 ottobre, ore 15).

Gli ospiti viaggiano a quota sei punti in classifica con una vittoria, tre pareggi e due sconfitte. A dispetto di quanto si potrebbe pensare, la squadra allenata da Paci vede un movimento continuo, con le sliding doors romagnole che hanno portato i biancorossi a trovare una parvenza di stabilità nell’ultima giornata con l’ottimo  pareggio ottenuto in casa contro l’imbattuta, e fino ad allora sempre vincente, Mantova.

In casa Fiorenzuola, lo 0-1 a Desenzano del Gara, ottenuto in una gara complicata e dove i rossoneri non hanno disputato tecnicamente la miglior partita stagionale, è stato accolto con grande positività, ben sapendo che vincere partite ”sporche” cementa il morale di qualsiasi squadra. La rete di Piraccini su calcio di rigore ha portato i rossoneri a quota 14 punti in classifica, a sole 2 lunghezze dalla capolista Mantova. Tuttavia nessuno fra i rossoneri sta guardando la classifica, consapevoli del fatto di essere ancora all’inizio di un lungo percorso.

Durante la settimana si è registrato il completo rientro in gruppo da parte di Luca Colantonio dopo lo stop muscolare patito ormai un mese fa; a lui si aggiunge il recupero sempre più spedito di Andrea Corbari, fuori da inizio agosto per infortunio muscolare, mentre anche Gabriele Boilini è sulla via del recupero. ”Non mi aspettavo un inizio così importante – spiega il Team Manager Luca Baldrighi -, spero che si possa continuare su questo trend. Stiamo prendendo consapevolezza dei nostri mezzi e riuscendo a recuperare tutti gli infortunati entro una decina di giorni avremo la rosa intera a disposizione”.

“La classifica va guardata con distacco, siamo solo all’inizio, ma cercheremo di fare bene già a partire dalla gara con il Forlì per continuare il nostro percorso nel migliore dei modi. La squadra di Paci, costruita per essere una delle pretendenti al Campionato Serie D, viene da un pareggio che ha portato grande fiducia dopo un inizio complicato con qualche infortunio anche grave. E’ una squadra molto attrezzata, dovremo stare molto attenti.”

Forlì arriva dunque a Fiorenzuola con grande autostima, reduce da una prova importante, con un interessante mix di giovani e giocatori esperti; tra questi ultimi spiccano i nomi di Gomez, Ballardini e Buonocunto. Il primo, arrivato in estate per fare tandem con Minella per un attacco spagnolo-argentino, si è caricato sulle spalle il peso offensivo della squadra di Paci nell’ultima uscita, causa infortunio grave del suo partner offensivo a inizio stagione, realizzando il gol pesante che è valso il pareggio contro la corazzata Mantova.

Il ds Di Fabio durante la settimana ha chiuso per altri due da aggiungere alla rosa di mister Paci: si tratta del centrocampista Pop, classe ’99 proveniente dal Timisoara e di nazionalità rumena, e dell’ala classe 1988 Pellecchia, ex Avezzano e navigato giocatore di Serie D.

La parola al campo: il Fiorenzuola vuole continuare un inizio di campionato di assoluto valore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.