Un laboratorio sull’ambiente, i bimbi di pediatria disegnano il pianeta del futuro foto

Fondazione ABIO Italia Onlus con il contributo di Siram Veolia, ha portato lunedì 21 ottobre il laboratorio itinerante “Un CambiaMondo tutto da costruire: Com’è il tuo mondo?” nel reparto pediatrico dell’ospedale di Piacenza.

“Il laboratorio di educazione ambientale punta a coinvolgere i bambini rendendoli protagonisti del cambiamento per il futuro del pianeta – spiegano gli organizzatori -. Il progetto si ispira all’iniziativa editoriale ed educativa di Siram Veolia CambiaMondo, dedicata appunto alla sostenibilità ambientale e realizzata in collaborazione con Gribaudo e Librerie Feltrinelli. Fondazione ABIO Italia Onlus coordina e promuove, sul territorio nazionale, le attività delle Associazioni ABIO locali che con i loro 5mila volontari, presenti in oltre 200 reparti, offrono dal 1978 un valido e costante supporto ai bambini e alle loro famiglie”.

“Il Gruppo Siram è costantemente impegnato nella promozione dello sviluppo sostenibile – aggiungono – e nella riduzione dell’impatto ambientale e in quest’ottica si inserisce la promozione del progetto CambiaMondo in collaborazione con ABIO, al fine di stimolare la creatività dei bambini dei reparti pediatrici a creare storie e mondi fantastici, sensibilizzandoli in modo semplice e coinvolgente sui temi della sostenibilità. I bambini, dotati di un kit composto da sagome di paesaggi che rappresentano i quattro elementi naturali e tanti cartoncini colorati da ritagliare, potranno creare il proprio fantastico mondo e inventare nuove soluzioni per salvare il Pianeta”.

L’ideazione, la progettazione, la realizzazione e la conduzione dei laboratori sono a cura dell’illustratrice del libro Chiara Morra con la collaborazione di Laura Tanghetti, esperta operatrice in progetti creativi ed insegnante di comunicazione visiva. I laboratori prevedono anche la partecipazione attiva di volontari ABIO e di collaboratori Siram in veste di esperti pronti a rispondere alle curiosità dei ragazzi e ad accompagnarli nel percorso di scoperta delle risorse naturali, “perché anche in ospedale possano sentirsi protagonisti del cambiamento per un mondo migliore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.