30 anni della Convenzione Onu per l’Infanzia, le iniziative a Piacenza

Sarà la sala del Consiglio comunale in Municipio, mercoledì 20 novembre con inizio alle 10, a fare da cornice alla celebrazione dei trent’anni della Convenzione Onu per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Nell’occasione, il presidente del Consiglio comunale Davide Garilli, gli assessori Federica Sgorbati e Jonathan Papamarenghi accoglieranno gli alunni della 4° classe della primaria Taverna e della 4° A della primaria Giordani, chiamati a illustrare le attività svolte nell’ambito del progetto di potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico e paesaggistico con cui il Terzo Circolo didattico – coinvolgendo anche le primarie De Gasperi e Sant’Antonio – ha aderito a un bando ministeriale PON, ottenendo i relativi finanziamenti del Fondo sociale europeo.

L’intento è quello di valorizzare, attraverso il lavoro svolto dalle scuole, i princìpi di libera espressione creativa sanciti dall’articolo 13 della Convenzione Onu nonché, più in generale, il diritto delle giovani generazioni a una qualità di vita che necessariamente si fonda sulla sostenibilità e sull’istruzione. Accompagnati dalle insegnanti referenti del progetto, i bambini spiegheranno agli amministratori comunali le azioni intraprese, la cui base comune è stato il volume “Piacenza a naso in su e qualche volta in giù. Guida illustrata a Piacenza per bambini e non solo”, edito da Officine Gutenberg nel 2014, scritto a quattro mani dall’architetto Alessandra Bonomini e dall’illustratrice Alessandra Repetti.

In particolare, gli scolari della primaria Taverna sono impegnati, con i coetanei di Sant’Antonio, nel laboratorio artistico “Tutti i colori di Piacenza”, per decorare e abbellire, con l’uso di diverse tecniche, il muro esterno antistante gli uffici comunali di viale Beverora. Gli alunni della scuola Giordani, invece, nel modulo “Piacenza a naso in suo” hanno approfondito la conoscenza dei monumenti cittadini, visitando il centro storico e analizzando la mappa della città, per poi riprodurre graficamente le porzioni di territorio urbano di cui sono andati alla scoperta.

TUTELA MINORI NON ACCOMPAGNATI, SE NE PARLA CON AMNESTY – In occasione del 30° anniversario della promulgazione della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza il gruppo di Piacenza di Amnesty International vuole approfondire il tema della tutela ai minori e in particolare ai minori migranti non accompagnati che vengono accolti sul territorio locale.

Per tale motivo organizza un evento di approfondimento, aperto al pubblico, che si terrà venerdì 22 novembre alle ore 20.45 presso la Serra dei Limoni di Palazzo Ghizzoni-Nasalli in Via Gregorio X nr. 9 a Piacenza. Interverranno: Anna Maria Giorgi-Hellström del Coordinamento Minori di Amnesty International Italia che illustrerà il quadro normativo della Convenzione e si soffermerà sulla legge 47/2017 sui diritti dei minori migranti non accompagnati; Gianluca Sebastiani – educatore dell’ufficio Tutela minori del Comune di Piacenza; Matteo Bolzoni – direttore della Cooperativa sociale “Le Nuvole” – Comunità e Casa Dell’Accoglienza Don Orione – Borgonovo V.T. che illustrerà la rete di accoglienza nella Regione Emilia Romagna per i minori
non accompagnati e l’esperienza della comunità in cui opera; Simona Guagnini – Coordinatore Responsabile – Area Minori, Famiglie e Servizi rivolti alla fragilità sociale – A.S.P. “Città di Piacenza” che insieme ad un educatore illustreranno come è organizzata una comunità di accoglienza per minori migranti non accompagnati sul territorio piacentino.

E’ prevista inoltre una testimonianza di un “ex-minore” che racconterà la sua storia. Durante la serata saranno esposti dei cartelloni illustranti gli elaborati di alcune classi di V elementare (plesso di Sant’Antonio) e di I e II media della Scuola Italo Calvino di Via Boscarelli a seguito di laboratori effettuati con i volontari di Amnesty International sulle parole e discorsi d’odio (Hate Speech)Modererà la serata Lidia Frazzei del gruppo di Amnesty International di Piacenza.

FESTA UNICOOP CON 300 BAMBINI – Anche Unicoop – cooperativa piacentina specializzata nella progettazione ed erogazione di servizi socio-educativi- celebra la ricorrenza con un’attività educativa  che contemporaneamente, alle 10.30 del mattino, verrà realizzata nei 13 Nidi d’infanzia in gestione coinvolgendo 300 bambini e le loro famiglie.

“Intendiamo in questa occasione – sottolinea la Presidente Valentina Suzzani- mettere l’accento sul diritto di non discriminazione, per cui ogni bambino deve godere degli stessi diritti senza differenze dovute alla razza, alla religione e alla condizione sociale. Nella mattina del 20 novembre realizzeremo in tutti i nostri servizi all’infanzia una lettura animata su questo particolare aspetto. I 13 Nidi collegati tra loro dalla nostra rete aziendale digitale si scambieranno foto sull’attività per realizzare una locandina che nel pomeriggio sarà distribuita ai genitori all’atto della riconsegna dei bambini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.