A Calendasco maxi-operazione di pulizia per gli 800 tombini stradali

Maxi-operazione di pulizia per tutti gli 800 tombini stradali disseminati sul territorio comunale di Calendasco (Piacenza).

Da alcuni giorni è in corso l’intervento voluto dal Comune e finanziato con un contributo di 15 mila euro ricevuto dalla Regione. La stessa somma sarà in parte impiegata per le potature dei rami degli alberi in alcune aree pubbliche e per abbattere esemplari pericolosi, perché malati. “Si tratta di risorse importanti che avevamo chiesto alla protezione civile regionale subito dopo la bomba d’acqua che aveva colpito Calendasco il 28 maggio, due giorni dopo le elezioni amministrative” – spiega il sindaco Filippo Zangrandi.

Da Bologna le risorse sono arrivate e hanno permesso di dare il via alla manutenzione di tombini e caditoie. Le attività, affidate ad Ireti, sono partite dai quartieri di Bonina e Castellazzo, per interessare nei giorni successivi nella zona di Cotrebbia, quindi a Calendasco, frazioni limitrofe al capoluogo e Boscone Cusani. “Quello in corso è un intervento fondamentale per la prevenzione degli allagamenti e per accrescere la sicurezza idraulica: con la pulizia dei tombini si mantiene una promessa fatta in seguito alle ondate di maltempo estivo e si risponde ad un’esigenza particolarmente cara ai cittadini, che l’hanno manifestata anche in occasione degli incontri con la popolazione promossi nel mese di luglio”.

Altro tema sentito è quello delle potature e della cura del verde. “I venti forti che sono soffiati in alcune giornate estive hanno fatto cadere alberi sia a Calendasco che nelle frazioni: da qui la scelta di procedere con abbattimenti mirati delle piante ammalate presenti sul suolo pubblico, potenziali fonti di pericolo come il pioppo sul piazzale della piscina, ma anche a diradamenti delle fronde che hanno interessato il verde alla Bonina Nuova e a Cotrebbia Nuova”, conclude Zangrandi. “Anche questa è sicurezza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.