A Palazzo Farnese luci tra blu e viola per i Diritti dell’Infanzia e la prevenzione dei tumori  

Palazzo Farnese si illumina, ancora una volta, di solidarietà.

Già da giovedì 14 e sino al 25 novembre, le luci artistiche vireranno tra le tonalità del blu e del violetto, in adesione sia alla campagna #goblue di Anci e Unicef (nell’imminenza della Giornata mondiale dell’Infanzia che ricorre mercoledì 20), sia all’iniziativa della Onlus Nastro Viola “Facciamo luce sul tumore al pancreas”, in vista della Giornata mondiale dedicata alla malattia, che ricorre giovedì 21.

In entrambi i casi, le associazioni proponenti hanno lanciato, a livello nazionale, l’appello a tutte le città italiane affinchè testimoniassero idealmente, “colorando” un monumento particolarmente rappresentativo e importante del proprio patrimonio artistico e culturale, la solidarietà e la sensibilità ai problemi su cui si vuole portare l’attenzione dell’opinione pubblica.

Da una parte, Anci e Unicef hanno coinvolto i Comuni nella celebrazione simbolica del trentennale dell’approvazione, ad opera dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e Adolescenza, accendendo i riflettori per chiedere che in ogni parte del mondo si tutelino e si garantiscano i princìpi sanciti dal trattato, ratificato in 196 Paesi ma non ancora pienamente attuato. Dall’altra, la Onlus Nastro Viola porta avanti la campagna che dal 2015 è approdata in Italia, in collaborazione con la Fondazione Nadia Valsecchi, l’associazione Oltre la Ricerca e l’associazione My Everest, per promuovere la prevenzione del tumore al pancreas, che ogni anno in Italia colpisce 13 mila persone.

L’intero mese di novembre è infatti dedicato alla divulgazione di informazioni su questa patologia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.