Al San Matteo Traattori sul palco nel segno dell’improvvisazione con Harold

Sabato 23 novembre i TraAttori offriranno al pubblico del Teatro San Matteo un viaggio nel format essenza dell’improvvisazione: Harold.

Dalla sua nascita a Chicago ad oggi, Harold si conferma il fulcro dell’improvvisazione: gli attori in scena hanno infatti il compito di costruire 3 o più storie, a partire da uno spunto proveniente dal pubblico, e di riconnetterle alla fine tra di loro. La base di questo format americano: la connessione deve funzionare non solo tra le storie, ma soprattutto tra gli attori. E’ la sfida che raccoglieranno con la loro maestria e simpatia i TraAttori: saliranno sul palco del San Matteo alcuni insegnanti della scuola, impegnati ormai da tempo con Marcello Savi nel progetto di divulgazione dell’improvvisazione teatrale: Leonardo Cagnolati, Michele Dabergami, Ivette Gaidolfi, Barbara Buono, Luca Favero e Marcello Savi.

“Sono molto soddisfatto dei progressi che tutti noi stiamo facendo nei TraAttori: sono ben partiti i nuovi corsi di improvvisazione a Parma, Piacenza e Cremona, e proseguono bene anche quelli già avviati gli anni precedenti. Abbiamo persino richieste da altre città! Anche i corsi per ragazzi ci danno molte soddisfazioni.” dichiara Marcello Savi, Direttore Artistico dell’Associazione. “Siamo poi attivi nel sociale: proprio ieri sera eravamo all’Europa Teatri di Parma con I Fuori di Teatro, un’associazione di volontariato composta da operatori, volontari ed utenti dei Servizi Sociali, del Centro di Salute Mentale e del Sert, che attraverso l’improvvisazione teatrale si impegna a diffondere una cultura di inclusione sociale. Tra l’altro questa collaborazione, che dura da 7 anni, assumerà prestissimo anche una dimensione europea, in quanto farà parte di un progetto legato al teatro negli ospedali in Romania. Tra gli altri progetti nuovi, ci tengo a citare Flow to Grow, in cui l’improvvisazione incontra l’intelligenza emotiva, in un nuovo percorso battezzato Il teatro della consapevolezza.”

Prosegue dunque con la forza dell’improvvisazione il cammino dei TraAttori, tra commistioni di generi e discipline, aperture a nuovi mondi, senza dimenticare il divertimento e le risate in Teatro. Appuntamento con i TraAttori sabato 23 novembre alle ore 21 al Teatro San Matteo, per riscoprire un nuovo Harold.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.