Borsa di studio “Beltrametti” al futuro ingegnere Alessandro Repetti

La borsa di studio “Beltrametti” va al futuro ingegnere Alessandro Repetti, diplomatosi con 100 e lode al termine dell’anno scolastico 2018/2019 all’Isii Marconi di Piacenza.

Il riconoscimento è dedicato alla memoria di Claudio Beltrametti, ex studente dell’istituto diplomatosi nel 1994, divenuto poi un brillante ingegnere. Le sue competenze professionali gli avevano consentito di lavorare per una multinazionale a Norimberga, dove è prematuramente scomparso nel 2015 a soli 39 anni. Come ogni anno si è tenuta la cerimonia di consegna della borsa di studio in sua memoria voluta dai suoi genitori, Luciano e Marinella.

Borsa di studio

“La giornata di oggi è triste, perché ricordiamo uno studente capace che non c’è più, ed è lieta al tempo stesso perché ci consente di riconoscere i meriti di un altro ragazzo impegnato nello studio – dice il preside dell’Isii Marconi Mauro Monti -. E’ giusto riconoscere il merito, giornate come questa vogliono essere un incoraggiamento per i nostri ragazzi in un momento in cui sembra che, per emergere, si debba seguire l’onda. Noi invece vogliamo credere in un altro ideale di società, in cui chi ha qualcosa di più da spendere, anche se può renderlo più sensibile, deve essere sostenuto e premiato”.

Emilio Sivelli, vice preside da poco in pensione, è stato insegnante di elettronica di Claudio Beltrametti, negli ultimi due anni di scuola. “Claudio era un primo della classe, ma a differenza di altri ragazzi che emergono per i loro meriti scolastici non restava chiuso in una torre d’avorio. Era ben voluto e amato dai suoi compagni – dice commosso Sivelli -, era un leader riconosciuto senza prevaricare nessuno. In Germania, dove aveva ottenuto la cittadinanza tedesca nel 2005, aveva trovato l’ambiente ideale per mettere a frutto i propri talenti”.

Di sicuro Alessandro Repetti, assegnatario della borsa di studio, sta già mettendo a frutto i propri nella sede piacentina del Politecnico, dove è iscritto a ingegneria, in attesa di approdare a Milano il prossimo anno e frequentare il corso di ingegneria chimica. “Grazie alla preparazione che ho ottenuto qui, all’Isii Marconi, non avrò problemi – dice -, per questo voglio ringraziare gli insegnanti e anche i miei compagni. Quando mi sono iscritto in questa scuola non conoscevo nessuno, ma mi sono trovato subito a mio agio in questa classe. Spero di lasciare il testimone a uno dei miei amici di quinta, e che sia uno di loro a vincere la prossima edizione della borsa di studio Beltrametti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.