Busa Foodlab riparte dal match contro Mirandola, intervista a Chiara Galibardi

Busa Foodlab Gossolengo si prepara sabato 16 novembre alle 18 e 30 al match contro la formazione del Volley Stadium Mirandola, valida per la quinta giornata di campionato di volley femminile serie B2 girone C. Ecco l’intervista alla giovane schiacciatrice Chiara Galibardi.

L’ingresso in campo nel momento più difficile della partita con la Rubierese. Un breve cenno con capitan Scarabelli, l’intesa da trovare nel più breve tempo possibile con le compagne: quella di Chiara Galibardi non è stata una partita come le altre, domenica infatti la giovanissima schiacciatrice ha firmato il suo esordio in serie B2. Un momento inseguito fin dalla prima giornata che Galibardi ha affrontato con la determinazione già mostrata con la maglia della Thunderblade MioVolley nel campionato under 18 Regionale.

“Inizialmente ero impaurita perché il mister non mi aveva avvisata prima del cambio: allo stesso tempo però mi sono sentita investita da una grande responsabilità e pronta a dare il meglio di me in campo – racconta Galibardi – Con le mie compagne mi sono sentita a mio agio perché tutte mi hanno sostenuta e aiutata. Se in Under 18 porto con me tutti i consigli che dell’allenatore e delle mie compagne che militano in serie B da molto più tempo di me che l’allenatore, in serie B2 porto la spensieratezza dei miei sedici anni, tanto entusiasmo e voglia di imparare”.

L’esito della sfida di domenica non è stato positivo per le biancoblu: nonostante la grande reazione del terzo set ed un quarto parziale combattuto per il Busa Foodlab è arrivata la prima sconfitta stagionale senza nessun punto conquistato. Uno stop da lasciarsi velocemente alle spalle, un 3-1 che non ha scalfito la grande carica ed entusiasmo di Chiara Galibardi. “Il modo migliore per lasciarsi alle spalle una sconfitta si può riassumere con la frase “testa bassa e lavorare” nonostante ci alleniamo già tantissimo. La ricetta che serve per tornare in campo senza il pensiero della sconfitta è affrontare la partita con grinta, consapevolezza di ciò che sappiamo fare e del nostro valore”.

Una consapevolezza che Galibardi ed il Busa Foodlab hanno ricercato in tutta la settimana in vista della sfida di sabato prossimo sul campo di casa. Prossima avversaria della squadra di coach Sassi il Volley Stadium Mirandola, formazione neopromossa in serie B2, vittoriosa al tiebreak sul campo di casa di fronte alle liguri dell’Autorev Spezia.

Due punti arrivati al termine di una sfida condotta dalle modenesi sul 2-0 prima della rimonta delle spezzine e del nuovo sorpasso nel set breve: la squadra di coach Molinari ha in capitan Natali e nell’opposto Panza i terminali offensivi più importanti, un’altra avversaria decisamente insidiosa sulla strada di un Busa Foodlab che vuole tornare a correre.

Nicolò Premoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.