Quantcast

“Che futuro per il territorio di montagna?” Tappa a Piacenza per il Festival della Longevità Auser

“Anziani tra spopolamento e longevità: quale futuro?”. E’ questo il titolo della tappa piacentina del primo Festival della Longevità di Auser Emilia-Romagna, associazione che nel nostro territorio conta 3mila e 400 tra volontari e soci.

L’Italia è al secondo posto nella classifica mondiale per quanto riguarda la longevità, e Piacenza è in linea con questo dato. La vita si è allungata, ma com’è la vita dopo la pensione nelle aree interne del territorio piacentino, tra spopolamento e carenza di relazioni e servizi? E’ questa la domanda di fondo a cui Auser vuole rispondere con il convegno di sabato a Piacenza.

L’appuntamento è per il 30 novembre alle ore 9:00 all’auditorium Open Space 360 (ex Santa Maria della Pace), in via Scalabrini. Al microfono, si alterneranno – tra interventi e domande – rappresentanti della Regione Emilia-Romagna, Provincia di Piacenza e Comune di Piacenza. Previsti interventi della dottoressa Gaetana Droghi, della Direzione assistenziale AUSL che parlerà del progetto “Montagna solidale”, del dottor Renato Zurla e di Oreste Torri, della cooperativa di comunità Valle dei Cavalieri di Alpe Succiso (Reggio Emilia) e di rappresentanti del mondo della piccola impresa e dell’agricoltura, e alcuni sindaci del territorio che porteranno la propria testimonianza sul tema al centro dell’incontro pubblico, come rappresentanti del mondo della piccola impresa e dell’agricoltura.

“La Provincia di Piacenza è per un terzo in pianura, un terzo in collina e un terzo in montagna. Se i servizi e le occasioni di relazioni sono buone su tutta la via Emilia e fino al Po, lo stesso non si può dire delle aree interne, collinari e di montagna – spiega Luciano Guarinoni, presidente provinciale Auser -. Auser, anche con questo convegno, si propone come parte attiva per aprire spazi di socialità, di volontariato anche attraverso l’apertura dei circoli nei territori più disagiati, che si andrebbero ad aggiungere ai 14 circoli già presenti in provincia di Piacenza in altrettanti comuni”.

E spetterà allo stesso Guarinoni il compito di introdurre il tema a partire dal “valore della longevità e di una vita attiva”. A seguire previsti gli interventi di Luigino Baldini, segretario del sindacato pensionati Spi di Piacenza a cui fanno riferimento 15mila pensionati sul territorio, mentre le conclusioni saranno affidate a Fausto Viviani, presidente Auser Emilia-Romagna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.