“Echi del silenzio”, incontro alla Fahrenheit con la scrittrice Chuah Guat Eng

La scrittrice malese Chuah Guat Eng, in tour in Italia, dopo Bookcity approda a Piacenza alla libreria Fahrenheit 451 per parlare del suo paese attraverso il libro Echi del silenzio, martedì 12 novembre alle 18 e 30.

Traduce e dialoga con l’autrice Tiziana Elsa Prina, edizioni Le Assassine

Un romanzo, che oltre a essere un giallo, offre una critica alla società chiusa della Malesia, alla limitazione delle libertà, all’oppressione delle minoranze e ai crimini lasciati insoluti che hanno segnato la storia dello stato del Sudest asiatico.

Chuah Guat Eng (蔡月英) è la prima scrittrice malese a scrivere e pubblicare in lingua inglese. Discendente di immigrati cinesi, i peranakan arrivati in Malesia tra il XV e il XVII secolo, è nata nel 1943 a Rembau, una piccola città del Negeri Sembilan. Oltre a Echi del silenzio del 1994, ha scritto un secondo romanzo, Days of Change e diverse raccolte di racconti, di cui alcuni sono stati tradotti in malese, cinese, spagnolo e sloveno.

È stata lettrice di letteratura inglese all’università di Malaya Kuala Lumpur e anche alla Ludwig-Maximilian di Monaco.

Oltre a essere una scrittrice, Chuah Guat è consulente in attività di comunicazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.