“Fatica e bellezza del crescere oggi”, convegno in Cattolica de La Ricerca

Sarà un pomeriggio di dati, approfondimenti, testimonianze e confronti quello che l’associazione “La Ricerca” propone sulle problematiche del mondo giovanile a quanti operano nel campo dell’educazione, scuole, servizi territoriali, operatori sociali, genitori, con il convegno “Fatica e bellezza del crescere oggi: il ruolo del counseling scolastico” che si terrà martedì 3 dicembre all’Università Cattolica di San Lazzaro.

Alle 14,30 apertura dei lavori coordinati dal prof. Pierpaolo Triani, docente di Pedagogia presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Ateneo di Piacenza-Milano. Introdotte dal dottor Paolo Savinelli, responsabile dell’équipe Servizi Educativi Territoriali dell’associazione “La Ricerca”, interverranno l’educatrice dott.ssa Elisabetta Balordi (“Uno sguardo ai dati: gli ultimi tre anni di incontri, un’infinità di racconti”) e la psicologa, psicoterapeuta e supervisore clinico dell’équipe dott.ssa Paola Marcinnò (“Tematiche, obiettivi ed azioni di uno spazio di consulenza a scuola: un ponte tra ascolto e presa in carico”).

Alle 15,40 relazione del dottor Matteo Lancini, noto psicologo e psicoterapeuta presidente della Fondazione “Minotauro” di Milano: “Niente trasgressione. Tanta delusione. Attraversare l’adolescenza nel 2020”. Alle 16,20 la psicologa e psicoterapeuta dott.ssa Alessandra Zioni dell’Ausl di Piacenza parlerà del rapporto fra il counseling scolastico e l’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile in cui opera: “Stepped care – Intensità crescente nel prendersi cura”.

Seguiranno due testimonianze dal mondo della scuola portate per la scuola Secondaria di Primo Grado dalla prof.ssa Federica Bassi dell’Istituto comprensivo “Gandhi” di San Nicolò e per la Secondaria di Secondo Grado dal prof. Massimo Trespidi del Liceo “Colombini”. Alle 17 spazio a interventi e dibattito con conclusioni a cura del prof. Triani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.