Le Rubriche di PiacenzaSera.it - UniCatt

Focus sul mondo del lavoro con il Career Day in Cattolica fotogallery

Cosa fare dopo un percorso di studi è un tema caro a chiunque e per questo Università Cattolica da diciannove anni si premura di organizzare il Career Day, una giornata in cui gli studenti possono toccare con mano oltre un centinaio di aziende.

Già dalla prima mattinata di martedì 12 novembre laureandi e laureati hanno così affollato, con entusiasmo e partecipazione, la piazzetta della Facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Piacenza, andando alla scoperta dei vari stand presenti con possibilità di lasciare il loro curriculum ed eventualmente affrontare un colloquio di lavoro con aziende, associazioni di Piacenza, ordini professionali e cooperative sociali.

Career Day in Cattolica

“L’incontro fisico con le aziende è un’opportunità che paga – sottolinea Mauro Balordi, direttore della Cattolica di Piacenza -, attraverso un percorso chiamato Trainig Point gli studenti hanno la possibilità di sottoporsi ad una simulazione di colloquio di lavoro, eventualmente anche in lingua inglese, e possono in tal modo capire la tipologia di figura professionale che quella determinata azienda sta eventualmente ricercando. Le aziende dal canto loro ci tengono in modo particolare a partecipare a questa giornata, ben sapendo l’alto grado di preparazione dei nostri laureati”.

Inoltre, durante il corso della giornata si sono susseguiti una serie di seminari di carattere tecnico e di approfondimento, ripartiti in base ai vari indirizzi di laurea. Professori e professionisti non hanno mancato di trattare temi di grande attualità: modelli di business, marketing, branding internazionale, la consulenza, risk management nella gestione del risparmio, comunicazione e tanto altro. Da segnalare che nel corso della mattinata gli studenti di giurisprudenza hanno avuto modo di incontrare il neo presidente dell’Ordine degli avvocati di Piacenza Giovanni Giuffrida, il quale ha fatto il punto su questa professione.

Per gli studenti di agraria, e non solo, un seminario sugli “animali da produzione alimentare come esseri senzienti” tenuto da Paola Sobbrio, esperta in animal welfare. E in effetti l’etica a proposito delle cure e del benessere che devono godere gli animali impiegati specie negli allevamenti è un tema su cui la comunità si interroga sempre più.

Paola Sobbrio

“Carne, latte e uova sono prodotti che finiscono quotidianamente sulle tavole degli italiani – ha spiegato Sobbrio – e la domanda a cui si deve cercare di dare una risposta è proprio cosa s’intende per benessere degli animali da produzione alimentare. Per loro, infatti, benessere s’intende quando sono in salute, sono in spazi idonei, si adattano all’ambiente in cui vivono. Una tematica complessa che deve fare i conti con il ginepraio di norme specifiche sia di carattere nazionale che europeo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.