Foti (FdI) al Governo “Stabilizzare i precati del Crea di Fiorenzuola”

Più informazioni su

“Completare l’iter di stabilizzazione dei precari del CREA/GPG”.

Lo chiede il deputato piacentino Tommaso Foti (FdI) ai Ministri Bellanova e Catalfo in una interrogazione che prende le mosse dall’ordine del giorno approvato di recente, all’unanimità, dal Consiglio comunale di Fiorenzuola. Il parlamentare del movimento politico di Giorgia Meloni evidenzia come nella cittadina valdardese “ha sede il CREA/GPG – Centro di Ricerca per la genomica e postgenomica animale e vegetale – in cui risulta impiegato personale precario ed in attesa di stabilizzazione”.

“Come evidenziato dal Consiglio comunale di Fiorenzuola – rimarca Foti – il CREA, nonché le sue articolazioni territoriali, rappresenta una eccellenza nella comunità scientifica italiana, con competenze che spaziano dal settore agricolo, zootecnico, ittico, forestale, agroindustriale, nutrizionale e financo all’ambito socioeconomico”. Il parlamentare piacentino non ha dubbi: “Bene si è fatto nella legge di bilancio 2018 a stanziare 10 milioni di euro da destinare alla stabilizzazione del personale CREA. La precarietà rappresenta, nel mondo della ricerca, una vera e propria piaga che mortifica le grandi professionalità che vi operano, nonostante tutto, con successo e riconoscimento internazionale”.

L’appello di Foti al Governo è quindi tranchant: “Mancano pochi metri alla meta – sottolinea il deputato di Fratelli d’Italia – occorre portare a compimento la stabilizzazione dei precari del CREA nel più breve tempo possibile”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.