“I luoghi segreti” di Capitelli alla Galleria Alberoni, venerdì la presentazione

“Nel colore di Capitelli i luoghi diventano spazi mentali, diserzioni immaginifiche, dilatazioni plastiche senza lessico né sintassi …”.

Con le parole Paolo Colagrande gioca nel tentativo, riuscito, di dipanare i messaggi che trasfondono le opere di Paolo Capitelli. L’artista valnurese lascia i suoi monti e scende in città per presentare “I luoghi segreti”, quelli svelati sulla tela dal suo spirito di ragazzo ribelle alla città, dove aveva vissuto fino alla conclusione delle scuole superiori.

Usiamo l’incipit tratto da un brevissimo commento critico dello scrittore piacentino, che apre il nuovo volume con la riproduzione di 120 opere, per annunciare la presentazione dello stesso in programma venerdì 15 novembre alle 17,30, nella Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni di Piacenza. Lo arricchiscono i testi di altre illustri penne della critica d’arte: Fabio Bianchi, Silvia Bonomini, Carlo Francou, Elisa Molinari e Roberto Tagliaferri che presenzieranno all’evento.

E’ una pittura materica, dominata dal colore ma anche dal segno, racconta Capitelli nel docufilm “I colori dell’acqua”, girato da Maria Vittoria Gazzola tra le acque del Nure e lo studio di Farini del pittore nato e vissuto nei primi 20 anni a Milano. Dieci minuti per ripercorrere la storia dell’artista, i cambiamenti stilistici, gli incontri con i maestri del pennello e lo stupefacente della natura. Il documentario, montato negli studi Cravedi Produzione Immagini, sarà proiettato dopo la presentazione del volume.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.