In farmacia non solo prenotazione di visite ed esami: si paga anche il ticket

Nel 2020 saranno 25 gli anni che legano, tramite una convenzione, l’Azienda Usl di Piacenza e le Farmacie del territorio in un lungo e proficuo sodalizio.

La prima convenzione fu firmata infatti nel 1995 (tra l’altro fu tra le primissime esperienze del genere a livello nazionale) e aprì la strada ad un crescente e diffuso rapporto di collaborazione che si è sempre contraddistinto per l’idea di offrire un’assistenza farmaceutica e di servizi al cittadino di prossimità.

In questi giorni, infatti, è stata firmata la nuova convenzione locale tra l’Azienda Usl, Federfarma e Assofarm (che contano 100 associati presenti in tutti i Comuni della nostra Provincia), che prende forma dal recente Accordo regionale che di fatto indica la strada dello sviluppo ulteriore del ruolo delle Farmacie convenzionate, riconosciute a tutti gli effetti come nodi rilevanti del Servizio sanitario regionale nell’erogazione di prestazioni e di servizi utili a migliorare il benessere dei cittadini.

In particolare, la nuova convenzione punta all’ulteriore rafforzamento dei servizi di prenotazione delle prestazioni di specialistica ambulatoriale, alla possibilità di disdetta e modifica delle stesse, fino a offrire la possibilità di pagare i ticket emessi dall’Azienda Usl senza costi aggiuntivi, con l’obiettivo di rendere questi servizi più facili e vicini al cittadino evitandogli inutili attese. Come prevede l’Accordo regionale, nel prossimo futuro, questo pacchetto di operazioni potrà essere ampliato per dar modo ai cittadini di attivare presso le Farmacie il Fascicolo Sanitario Elettronico e per rendere disponibile presso le stesse il ritiro dei referti clinici e di laboratorio.

Nella foto la firma della convenzione: da sinistra, Niccolò Filippo Negri (Assofarm), Roberto Laneri (presidente Federfarma Piacenza) e Maria Gamberini (direttore amministrativo Ausl Piacenza)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.