“Leonardo primo designer”, alla Feltrinelli incontro con Massimo Temporelli

All’interno del ciclo di eventi divulgativi “Tech Talks”, il Laboratorio Aperto di Piacenza organizza martedì 19 novembre (ore 18) la presentazione del libro “Leonardo primo designer: idee, sogni, progetti” di Cristina Morozzi e Massimo Temporelli. In attesa dell’inaugurazione dell’ex Chiesa del Carmine, la presentazione del volume si terrà presso la libreria Feltrinelli di Piacenza.

Durante l’evento, l’architetto e scrittore piacentino Giovanni Battista Menzani dialogherà con l’autore, Massimo Temporelli, di professione fisico, divulgatore, e presidente e co-founder di “The FabLab: Make it real”, laboratorio di fabbricazione digitale.

IL LIBRO – All’interno del libro – pubblicato nel cinquecentesimo anniversario della morte – il genio di Leonardo viene osservato da una nuova prospettiva, non come artista, architetto, ingegnere o scienziato, ma come designer. Esiste infatti un solo vero filo rosso capace di legare insieme e coerentemente tutte le multidisciplinari attività di Leonardo: la passione per il progetto. Leonardo fu un grande progettista, capace di passare dalla micro alla macro scala, ‘dal cucchiaio alla città’, ed è questa sua capacità progettuale, che mischia arte e scienza, armonia e ingegneria, ad affascinarci ancora. Da un’idea di Mario Viscardi, gli autori analizzano con competenza e abilità tutte le caratteristiche dei più celebri progetti leonardeschi, dal monumento equestre a Francesco Sforza alle micidiali armi militari, passando agli oggetti di uso quotidiano come le macchine per il tessile e per il cantiere. Non mancano infine riferimenti a grandi figure del design italiano e internazionale che hanno calcato le orme di Leonardo in epoca contemporanea.

L’ingresso è gratuito. Per informazioni è possibile inviare una e-mail all’indirizzo piacenza@labaperti.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.