Per il Fiorenzuola a Crema la prima di due trasferte

Più informazioni su

Al termine della settimana che ha salutato il ritorno alla vittoria contro lo Sporting Franciacorta, il Fiorenzuola di mister Luca Tabbiani è tornato al lavoro per preparare la sfida che inauguererà il dicembre valdardese.

Domenica 1 dicembre (ore 14.30), allo Stadio Voltini di Crema, capitan Guglieri e compagni sfideranno i padroni di casa cremaschi forti dei 26 punti totalizzati in 13 giornate disputate, con una semplice media di 2 punti/partita. Numeri importanti per i rossoneri, che arrivano al match al secondo posto in graduatoria, a -5 dalla favorita Mantova e a +3 dalla terza forza attuale del campionato, quel Mezzolara che è stato finora l’unico avversario capace di mettere ko i rossoneri.

Nonostante una campagna acquisti che l’aveva inserita da parte degli addetti ai lavori fra le squadre favorite del girone, il Crema ha pagato una partenza lenta in questa stagione, con 16 punti conquistati in 13 partite che l’hanno portata ad un decimo posto in classifica a braccetto con il Progresso, squadra bolognese con cui la compagine cremasca ha pareggiato 1-1 nell’ultimo turno fuori dal Voltini.
 Da poche ore stato annunciato l’ingaggio in panchina di Andrea Dossena, 38enne lodigiano ex difensore e centrocampista di Hellas Verona, Udinese, Napoli e Liverpool, tra le altre. Dossena, che vanta anche 10 presenze con la Nazionale Italiana, in questa settimana ha iniziato a lavorare per provare a far risalire i cremaschi in classifica.
 Prende il posto del dimissionario Alessio Tacchinardi, altro nome noto del calcio professionistico.

Dopo la vittoria contro la Vigor Carpaneto in trasferta, sono ben 7 i turni in cui i lombardi non riescono a portare a casa i 3 punti. I migliori marcatori dei prossimi avversari dei rossoneri sono Pagano e Ferrari (4 reti), due attaccanti esperti che già nel match di Coppa Italia Serie D hanno dato fastidio ai rossoneri, a fianco di Fall, ex Fanfulla che ha realizzato la rete decisiva nell’1-0 di agosto. Mister Tabbiani in settimana ha dichiarato: ”Vogliamo continuare sulla strada ripresa dopo lo stop del Mezzolara. Le belle prove contro il Mantova e lo Sporting Franciacorta ci hanno fatto ripartire con grande consapevolezza, con un livello di mentale importante ritrovato dopo una breve parentesi. Andiamo a Crema per affrontare una squadra che ha cambiato guida tecnica, per questo non sarà facile, ma vogliamo farci trovare pronti.”

In casa rossonera la doppietta di Boilini che ha consentito di portare a casa 3 punti importanti contro lo Sporting Franciacorta ha testimoniato una grande unione di intenti. Lo stop forzato di Tognoni della scorsa settimana per forte attacco influenzale è stato sopperito con grande personalità da parte di una squadra che è sembrata fortemente mentalizzata, controllando per larghi tratti la gara con grande personalità. Quella al Voltini sarà la prima di due trasferte consecutive per i rossoneri, chiamati in seguito alla sfida contro il Progresso sempre fuori dalle mura amiche.

180 minuti fuori dal Velodromo Pavesi per lo sprint finale del girone di andata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.