Piace con l’Imolese a caccia del tris, ci sono Sestu e Cacia. Matteassi “Mercato? Ancora presto”

Più informazioni su

E’ un Piacenza a caccia del terzo successo consecutivo quello che domenica (ore 17.30, aggiornamenti in diretta su PiacenzaSera.it) ospita al Garilli l’Imolese.

Nelle scorse settimane si era parlato di un mese di novembre che, complice il calendario, avrebbe potuto (e dovuto) rilanciare i biancorossi dopo un inizio di campionato altalenante e la squadra di Franzini ha finora risposto centrando i tre punti – seppur con qualche sofferenza di troppo – contro Gubbio e Fano.

Si cerca ora il tris nel rematch del recente confronto, sempre al Garilli, di Coppa Italia: in quell’occasione a spuntarla ai calci di rigore fu il Piacenza. Sulla carta un altro avversario abbordabile per i biancorossi: i romagnoli guidati da Gianluca Atzori occupano al momento la penultima posizione in graduatoria con 11 punti (devono però ancora recuperare la partita non disputata domenica contro la Triestina), ma arrivano da un periodo positivo fatto quattro risultati utili consecutivi fra i quali spiccano il successo contro il Carpi e il prezioso pareggio strappato al Sudtirol.

Massima attenzione dunque per il Piacenza, ma anche l’occasione per provare ad avvicinare le posizioni altissime della classifica ed arrivare lanciati al derby contro la Reggiana, anche se prima i biancorossi saranno chiamati alla trasferta di Cesena in Coppa Italia. Sul fronte formazione può sorridere Franzini che recupera per la gara Sestu e Cacia (anche se con tutta probabilità partiranno dalla panchina), come anticipa il direttore sportivo Luca Matteassi: “Cacia oggi (venerdì, ndr) rientra completamente in allenamento e penso proprio che sarà a disposizione domenica. Sestu sarà a disposizione al 100%”. “L’imolese – inquadra la gara – è sicuramente una squadra importante e costruita bene che sa fare calcio, il nostro obiettivo è sempre quello di scendere in campo per vincere”.

Una battuta anche sul mercato: “Mi confronto spesso con il mister, ma adesso per noi è presto, pensiamo solo ad accumulare punti. La nostra fortuna è quella di avere grandi giocatori e un grande mister che rimangono sempre positivi e pensano solo a dare il meglio in campo senza farsi distrarre dalle vicende esterne”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.