Prima infastidisce i clienti di un bar, poi minaccia e spintona i carabinieri. 30enne arrestato

Minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, arrestato 30enne pluripregiudicato.

E’ successo nella prima mattinata di domenica 17 novembre: come raccontato dai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Piacenza che hanno eseguito l’arresto, una pattuglia era stata chiamata a intervenire in un bar tabaccheria di via Rio Farnese, dove il 30enne, in evidente stato di alterazione, stava molestando tutti i clienti presenti.

Alla vista dei militari – riferisce l’Arma – il giovane si è rifiutato di esibire i documenti, spintonandoli ed usando frasi minacciose, oltre che opporre loro un’accesa resistenza. A fatica – e solo grazie all’intervento di un’altra pattuglia della Radiomobile fatta accorrere sul posto – i carabinieri sono riusciti a bloccare e placare il giovane. Il ragazzo non si è però calmato nemmeno una volta giunto alla caserma di viale Beverora, dove – spiegano sempre dal Comando Provinciale – ha causato danni alla porta della sala equipaggi.

Nuovamente bloccato, è stato alla fine arrestato con l’accusa di resistenza, minaccia e violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e rifiuto d’indicazioni sulla propria identità personale. Come poi disposto dall’Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato riaccompagnato nella sua abitazione agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

ARRESTATA DONNA DI 37 ANNI – Sempre nella giornata di domenica, le manette sono scattate anche ai polsi di una donna di 37 anni, accusata di violenza, minaccia, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. E’ successo a Bobbio intorno alle 21, quando i carabinieri della locale stazione sono stati chiamati ad intervenire a Contrada Portanuova dove era stata segnalata una giovane coppia che in strada stava discutendo animatamente.

Giunti sul luogo i militari riuscivano a riportare la calma tra la coppia, ma inaspettatamente la donna – nata e residente a Miliano – ha iniziato ad apostrofare e a minacciare i militari. Secondo quanto riportato, la coppia veniva portata in caserma a Bobbio per le valutazioni del caso. Tuttavia la donna, con precedenti penali, ha continuato a minacciare ed insultare i militari. E’ stata quindi bloccata, perquisita e tratta in arresto: addosso aveva anche qualche grammo di marijuana, venendo segnalata anche come assuntrice di sostanze stupefacenti. E’ stata trattenuta presso la camera di sicurezza della caserma di Bobbio: comparirà in tribunale per il processo per direttissima.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.