Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Civico 11

Profondo Giallo, la redazione del Civico 11 intervista Valerio Varesi

Durante il festival Profondo Giallo noi del Civico 11 abbiamo avuto l’onore di conoscere e intervistare un grande personaggio della letteratura italiana, Valerio Varesi. Ecco cosa ci ha raccontato.

Dove prende gli spunti per i suoi racconti dei libri?
Io faccio il giornalista, i fatti che racconto sono fatti veri, li vedo dai giornali, dagli articoli che scrivo e che leggo, mi vengono in mente dai fatti reali di cui vengo a conoscenza.

Il libro parla di un cadavere ripescato nel fiume Po a Boretto, come mai ha scelto il fiume Po come luogo del romanzo?
Ho scelto il Po perché suscita tante emozioni.

Chi sono gli invisibili?
Il mondo di oggi crea sempre più invisibili, bisognerebbe cambiare atteggiamento nei confronti dell’umanità. Gli invisibili sono gli immigrati, gli emarginati e tutti quelli a cui non viene riconosciuto il ruolo di persona nella società, non vengono considerati e sono ai margini della società.

Era già stato a Piacenza?
Si, diverse volte. Sono stato alla libreria Fahrenheit 451 di Sonia e poi alla biblioteca Passerini Landi.

Le piacerebbe che dai suoi libri fossero tratte serie TV?
Ma è già successo, hanno tratto serie TV negli anni 2005, 2006, 2007, fino al 2009. In particolare la serie “Nebbie e delitti” con Luca Barbareschi, Anna Valle, Natasha Stefanenko. Luca Barbareschi è stato bravissimo ad interpretare il commissario Soneri, personaggio particolare, lui non ha altri rapporti sociali al di fuori degli interrogatori, non si sa rapportare con chi non interroga in commissariato.

Sta scrivendo un altro libro giallo?
C’è in programma un altro romanzo, che sto preparando: non è un giallo, ma tratta di politica.

Florentina Donati

Luca Tinelli

Elisa Ziliani

Sara Zuccone

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.