Ritrovate al porto di Bari 196 carte d’identità rubate a Piacenza: erano su un bus diretto in Albania

Più informazioni su

196 carte d’identità “in bianco”, rubate nel 2015 all’interno degli Uffici del Comune di Piacenza, sono state recuperate a Bari dagli agenti della Polizia di Frontiera Marittima di Bari in stretta sinergia con i finanzieri del II Gruppo Bari.

Tutto è scaturito durante i controlli di Frontiera e doganali all’interno del porto del capoluogo pugliese, dove è stato fermato un autobus, in procinto di imbarcarsi su una motonave diretta a Durazzo, condotto da due cittadini albanesi apparentemente “insospettabili” e più volte controllati alla stessa frontiera in passato, essendo autisti di pullman turistici che ciclicamente effettuano la tratta Italia-Albania.

Nel corso dei controlli è stato trovato, custodito all’interno cappelliera, un plico chiuso e sigillato con nastro adesivo, all’interno del quale sono state trovate le carte d’identità rubate a Piacenza. I due autisti – riferiscono gli inquirenti – hanno dichiarato di aver ricevuto il pacco da un non meglio identificato cittadino italiano, del quale non sono stati in grado di fornire le generalità e dietro compenso di 20 euro, per consegnarlo ad una terza persona una volta giunti al porto di Durazzo.

I documenti sono stati sequestrati e, al termine degli accertamenti, per i due stranieri è scattata la denuncia in stato di libertà con l’accusa di ricettazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.