Salvini a Fiorenzuola “In Regione la burocrazia sta uccidendo le imprese” foto

Mentre sotto la pioggia circa 500 “sardine” – 7-800 secondo gli organizzatori – riempivano piazza Taverna a Fiorenzuola per far sentire la propria voce contro Matteo Salvini, nel pomeriggio di domenica 24 novembre, sempre nel comune della Val d’Arda, il leader della Lega ha incontrato un nutrito gruppo di sostenitori e rappresentanti locali di partito nella pista di pattinaggio coperta Felix in via Corridoni, in una tappa del suo “tour” a sostegno della candidata alla presidenza dell’Emilia Romagna Lucia Borgonzoni.

Salvini a Fiorenzuola

“Il 26 gennaio è l’occasione giusta: o si vince in Emilia-Romagna o si attendono altri 50 anni. Sento che possiamo farcela” – le parole di Matteo Salvini al pubblico – “Vengo da Rimini – ha continuato -, dove ho incontrato artigiani, commercianti, imprenditori, pescatori, agricoltori. Tutti accomunati da una medesima emozione: sono “incazzati” a morte con il Governo. Il voto in Emilia Romagna è anche un voto per tagliare una burocrazia che in questa Regione sta uccidendo le imprese. Una burocrazia che è stata studiata a livello di partito e di sindacato, non di comunità”.

“Non sono per i sondaggi – ha detto ancora il leader del Carroccio -, ma questi dicono che se si votasse oggi il Governatore non si chiamerebbe Stefano ma Lucia Borgonzoni, e la Lega sarebbe la prima forza politica in Regione. Ho bisogno di voi in questi 64 giorni – il suo appello finale ai presenti -, siate custodi della voglia di cambiamento: portate nelle fabbriche, nelle scuole, nelle aziende, negli ospedali la voglia e la possibilità di cambiamento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.